Calamari ripieni – Una ricetta tipica dei borghi marinari

Esistono mille varianti dei calamari ripieni, questa è una delle mie preferite! Le acciughe, i capperi, l’aglio e le olive sono gli aromi che a mio gusto si sposano meglio con questo piatto di pesce tipico della cucina dei borghi sul mare.

Calamari ripieni

Vai subito alla ricetta oppure continua la lettura per la presentazione del piatto!

NB: internet è un’ambiente molto competitivo ed è molto difficile per un piccolo blog come il mio riuscire ad emergere. Se ti piacciono le mie ricette, aiutami seguendomi su Instagram!

Presentazione

In teoria i calamari ripieni dovrebbero essere un piatto tipico della cucina siciliana. In pratica credo sia una preparazione diffusa in ogni borgo dove si effettua la pesca di questi molluschi. Se ripenso al periodo in cui facevo la guida subacquea all’isola d’Elba ad esempio ricordo come fosse uno dei piatti che mangiavo più spesso. Basta un po’ di pane vecchio, qualche aroma mediterraneo ed un pizzico di fantasia ed in poco tempo si riesce a realizzare un ottimo piatto. Oggi propongo qui la mia versione che è dettata principalmente dagli ingredienti che avevo in casa nel momento in cui l’ho preparata. Come puoi vedere si tratta di una ricetta semplice e veloce. Gli ingredienti sono molto facili da reperire e l’unica accortezza che devi avere consiste nel non esagerare con il ripieno. I calamari tendono infatti a restringersi in cottura e se hai riempito troppo le sacche la farcitura verrà espulsa all’esterno. Al contrario della gran parte delle ricette che troverai online, noterai che in questa i tentacoli li ho lasciati interi. La gran parte dei blogger solitamente “sacrificano” i tentacoli per farcire le sacche ma personalmente, per una questione estetica, preferisco vedere il mollusco nel piatto nella sua interezza. 

NB: se ti piacciono i calamari, non perderti la mia videoricetta per i calamari alla griglia! Se segui le mie istruzioni diventeranno teneri e per nulla gommosi!

Come preparare i calamari ripieni

Calamari ripieni

Un secondo piatto di pesce tipico della cucina di mare di varie regioni d’Italia.
Piatto Secondi
Cucina Italiana
Keyword calamari, calamari al forno, calamari ripieni, pesce, secondi di pesce
Preparazione 15 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 45 minuti
Porzioni 4
Calorie 450 kcal
Autore Gianni Polesello (www.mangiabevigodi.it)

Ingredienti

  • 10 calamari
  • 20 olive
  • 30 g pecorino
  • 5-6 alici sott’olio
  • 2 spicchi aglio
  • prezzemolo tritato q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • pane raffermo q.b.
  • 10 pomodorini ciliegino

Istruzioni

  1. Pulire i calamari e “sacrificarne” due tagliandoli a pezzetti di piccole dimensioni (serviranno per il ripieno).
    Pulire e tagliare i calamari
  2. Soffriggere un paio di spicchi d’aglio in una padella, aggiungere quindi i calamari precedentemente tagliati a pezzetti, le acciughe sott’olio e le olive.
    Cottura ripieno dei calamari in padella
  3. Non appena la preparazione inizia ad asciugarsi (dopo circa 5 minuti di cotturaggiungere il pane raffermo spezzettato grossolanamente e il prezzemolo tritato. Cuocere ancora per un paio di minuti per amalgamare gli ingredienti.
    Cottura ripieno dei calamari in padella
  4. Trasferire la preparazione in un frullatore unitamente al pecorino quindi frullare grossolanamente il tutto.
    Frullare farcitura calamari ripieni
  5. Farcire le sacche dei calamari con il ripieno appena preparato, quindi “chiuderli” con i tentacoli e fermare il tutto con uno stuzzicadenti. Trasferire i calamari in una teglia da forno insieme a qualche pomodorino tagliato a metà ed irrorare con un filo d’olio extravergine di oliva. Cuocere per circa 20 minuti in forno statico preriscaldato a 200 °C.
    Infornare i calamari ripieni
  6. Sfornare e servire.
    Calamari ripieni

Note

Non riempire interamente la sacca dei calamari con il ripieno. I molluschi infatti tenderanno a restringersi in cottura e se troppo abbondante il ripieno tenderà ad uscire.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.