Go Back

Cefalo alla griglia

Il cefalo è un pesce povero dalle carni semigrasse e molto saporite. Il cefalo alla brace è una delle preparazioni in cui questo pesce da il meglio di se.

Piatto Secondi
Cucina Italiana
Preparazione 5 minuti
Cottura 25 minuti
Tempo totale 30 minuti
Porzioni 2

Ingredienti

  • 2 cefali
  • 4 cucchiai trito di timo limonato
  • 1 spicchio aglio
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

Istruzioni

  1. Eviscerare i cefali prestando molta attenzione a rimuovere interamente la pellicola scura all'interno della pancia (ha un sapore molto amaro e sgradevole). Non rimuovere le squame.

  2. Se si dispone di un barbecue con coperchio impostarlo per una cottura indiretta con temperatura sul coperchio di circa 220 °C. Nel caso il vostro grill non abbia coperchio prestare molta attenzione alle fiammate (le carni del cefalo sono infatti piuttosto grasse).

  3. Infilare i cefali in una graticola per pesce a libro e adagiarla nel barbecue. In assenza di quest'ultima riporre il pesce direttamente sulla griglia. Girarli una sola volta aiutandosi con una paletta metallica da barbecue. Nell'utilizzare la paletta prestare attenzione a non andare contro il senso delle squame per non sfaldarne le carni.

  4. Cucinare per circa 20-25 minuti a seconda delle dimensioni dei pesci.

  5. Tritare finemente un mazzetto di timo limonato. Trasferire il trito in una ciotola. Aggiungere uno spicchio d'aglio schiacciato con lo spremiaglio e coprire con abbondante olio evo di buona qualità. Salare a piacere.

  6. Impiattare e servire accompagnando il cefalo con patate lesse e con l'emulsione di timo limonato, aglio ed olio evo preparata in precedenza.

Note

  • I cefali sono erbivori/detritivori e il sapore delle carni dipende moltissimo dalla zona di pesca (dove si sono nutriti). Ovviamente vanno evitati gli esemplari pescati in acque inquinate a causa della grande quantità di inquinanti di cui si sono nutriti.
  • Esistono diverse specie di cefalo. Il cefalo dorato è una specie da mare aperto. E' perciò molto difficile che le sue carni abbiano sapori sgradevoli. Non è tuttavia la specie più pregiata in quanto le carni tendono a diventare stoppose se cotte troppo.
  • Le specie più gustose e pregiate (e più adatte alla griglia grazie alle carni più grasse) sono la volpina e la bòsega. In questo caso ci troviamo di fronte a pesci che frequentano lagune, estuari ed aree portuali. Può quindi capitare di trovare qualche esemplare con le carni "che sanno di fango". Consiglio quindi, prima di acquistarli, di accertarsi della qualità col pescivendolo di fiducia.
  • In alternativa alle patate lesse potete preparare come contorno delle patate duchessa aromatizzate all'aglio e prezzemolo. Ceramente più impegnative da fare ma sicuramente di grande effetto.