Come congelare il trito per soffritto (NON negli stampini da ghiaccio).

Il soffritto congelato è una gran comodità nei momenti in cui abbiamo poco tempo. Ecco spiegato nel dettaglio come congelarlo correttamente.

Congelare trito per soffritto

Lo so, il trito di verdure o di cipolla andrebbe preparato al momento! Resta però il fatto che arrivare a casa e trovare il soffritto già pronto è una bella comodità. Come fare quindi per mettere d’accordo la qualità con la praticità? Escludiamo il fatto di congelare il soffritto cotto: viene una schifezza! Lasciamo perdere anche l’idea (molto diffusa) di metterlo negli stampini per il ghiaccio. Non è furbo nemmeno preparare un misto per soffritto fatto in casa (gli ortaggi vanno congelati separati)! Ma andiamo con ordine…

Perché gli stampini per il ghiaccio sono una pessima idea?

Appena la dolce metà e io siamo andati ad abitare insieme abbiamo comprato un po’ di corredo da cucina. Tra le prime cose acquistate c’è stato un set di 4 scatolette congela aromi. Peccato che il trito per il soffritto inserito lì dentro si trasformava in un blocco di ghiaccio da “scalpellare” con tagliere e coltello prima di riuscire ad utilizzarlo. Sono quindi passato agli stampini per il ghiaccio. Questi consentivano di congelare piccole porzioni di cipolla tritata. Il problema però lo abbiamo al momento dell’utilizzo. Il trito a contatto con la padella soffrigge mentre il resto del cubetto resta ghiacciato. Addio cottura uniforme quindi (salvo girare il cubetto continuamente). L’altro problema con gli stampini per il ghiaccio è che il trito al centro del cubetto impiega più tempo a congelare. Congelare un alimento lentamente comporta la formazione di cristalli di ghiaccio grossolani che bucano le membrane cellulari degli ortaggi mutandone le caratteristiche organolettiche. Ecco perché noterete la differenza rispetto ad un soffritto fresco.

Perché non bisogna fare un mix di cipolla, carota e sedano?

Perché preparazioni diverse richiedono soffritti diversi! Ad esempio, salvo casi particolari, io nel brasato metto poca carota (rende il sugo troppo dolce) e più cipolla e sedano. In una zuppa di pesce invece, oltre al sedano e alla cipolla, aggiungo più carota per bilanciare l’acidità del pomodoro. Congelare le verdure tritate singolarmente vi consentirà di adattare il soffritto alle diverse preparazioni per il quale lo utilizzerete.

Congelare verdure per soffritto separatamente

E’ preferibile preparare il trito di carota, cipolla e sedano separatamente così da poter bilanciare il soffritto a seconda della ricetta.

Come preparare e congelare il trito per soffritto?

Cominciamo da 3 punti fermi:

  • le verdure devono essere congelate separatamente l’una dall’altra;
  • il congelamento deve essere il più rapido possibile;
  • il trito congelato deve essere facilmente porzionabile e non formare blocchi.

Arriviamo quindi alla scoperta dell’acqua calda: bisogna usare la pellicola trasparente da cucina!

Si comincia con il lavare e asciugare le verdure. Le si trita quindi finemente e separatamente. A questo punto si stende un foglio di pellicola trasparente da cucina nel piano di lavoro e si distribuiscono al centro le verdure tritate. Bisogna fare una striscia lunga poco meno il foglio di pellicola e “alta” al massimo un centimetro. Si richiudono quindi i lembi della pellicola. Ora non resta che porre il tutto in congelatore avendo cura di posare il “pacchetto” orizzontalmente.

I vantaggi di questo sistema sono molteplici:

  • il trito è disposto in uno strato di piccolo spessore ed è separato dal congelatore solamente da una sottile pellicola. Il congelamento è quindi molto rapido e si limita la formazione di cristalli di ghiaccio grossolani;
  • congelare le verdure separatamente consente di dosare al momento i diversi sapori del soffritto;
  • per utilizzare il trito di ortaggi sarà sufficiente spezzare un’estremità dalla nostra barretta congelata. Trattandosi di uno spessore esiguo il pezzo di tavoletta staccato si scioglierà subito una volta posto nell’olio bollente! Basta quindi cubetti di ghiaccio da girare in continuazione.

Se questa guida ti è stata utile non dimenticare di dare uno sguardo anche agli altri tutorial del blog!

Disporre il trito di verdure nella pellicola trasparente formando una striscia alta al massimo 1 cm. Ciò garantirà un congelamento molto veloce.

Congelare trito di cipolla per soffritto

Chiudere entrambi i lembi di pellicola trasparente da cucina.

Congelare trito di verdure per soffritto

Congelare trito cipolle, carote e sedano separatamente

Arrotolare le estremità del “pacchetto”. Quando dovremo utilizzare un po’ di trito apriremo il pacchetto da qui, spezzeremo un pezzo di “barretta” e lo faremo cadere direttamente nella pentola.

Congelare trito cipolla, carota e sedano per soffritto separatamente

Riporre il “pacchetto” in congelatore disponendolo su di una superficie piana. Otterremo un congelamento molto veloce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *