Come fare una frittata in padella perfetta

Con questo metodo imparerai come non far attaccare la frittata e come e quando girarla (FACILISSIMO). Vai subito alla ricetta passo passo e alla videoguida o alle FAQ oppure continua la lettura per la presentazione della guida!

Come fare la frittata

LINK SPONSORIZZATI

NB: mi piace dialogare con i miei lettori. Usa i commenti per dirmi che ne pensi di questa guida e, se poi vuoi darmi un grande aiuto, contribuisci a far crescere il sito seguendo il mio canale Youtube!

Presentazione

Ultimamente sto filmando moltissime ricette di frittate. Che sia una frittata alta con latte, o colorata, o con verdure di stagione, o di patate/zucchine, o economica, o svuotafrigo, ecc., il procedimento è grossomodo sempre lo stesso.

LINK SPONSORIZZATI

Si parte dal composto di uova, che può essere arricchito da formaggio o verdure. Lo si rosola in una buona padella antiaderente. Si gira il tutto ed il gioco è fatto. Otterrai una frittata dal gusto delicato e dalla consistenza morbida e spumosa. Un’alternativa vegetariana ai classici secondi piatti che piace ai bambini e a tutta la famiglia. Se la tagli a quadretti potrai servirla a mo’ di tapas nei buffet oppure come antipasto. È perfetta inoltre per portarla come pranzo in ufficio oppure per gustarla fredda in occasione di gite fuori porta. Qui dalle mie parti ad esempio è usanza consumare la frittata sulle rive del Piave in occasione della tradizionale scampagnata il giorno di San Marco.

Guida passo passo

Iscriviti al mio canale Youtube
Come fare la frittata
5 da 1 voto
Stampa

Come fare una frittata in padella

Le frittate sono un secondo a base di uova nutriente e gustoso. In questa guida imparerai come prepararle senza farle attaccare e senza romperle quando sarà il momento di girarle.
Piatto Secondi
Cucina Italiana
Keyword frittata
Preparazione 5 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 15 minuti
Porzioni 2
Calorie 300 kcal
Autore Gianni Polesello (https://www.mangiabevigodi.it)

LINK SPONSORIZZATI

Ingredienti

  • 3 uova
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • parmigiano q.b.
  • olio q.b.

Istruzioni

LINK SPONSORIZZATI

  1. Sbatti le uova insieme a sale, pepe e, se vuoi renderla più gustosa, al parmigiano.
    sbattere le uova
  2. Ungi una padella antiaderente, portala in temperatura con il fornello al massimo della potenza e versaci dentro il composto di uova.
    cottura composto di uova
  3. Abbassa il fornello al minimo, copri con coperchio la padella e cuoci fino a che la frittata non si sarà interamente rappresa. NB: non toccare mai la preparazione fino al momento di girarla. Se tieni il fornello al minimo la frittata non si brucerà e si staccherà facilmente non appena si sarà formata un minimo di crosticina nella parte a contatto con la padella.
    cottura frittata in padella con coperchio
  4. Non appena la parte superiore della frittata si sarà rappresa, tenere il coperchio aderente alla padella e girare la stessa.
    come girare frittata
  5. Far scivolare la frittata dal coperchio alla padella e rosolala anche dall’altro lato per un paio di minuti.
    Cottura frittata dall'altro lato
  6. Trasferisci la frittata nei piatti.
    trasferire la frittata nel piatto

LINK SPONSORIZZATI

Video ricetta

Domande frequenti

Come si fa a non far attaccare la frittata?

Per non far attaccare la frittata devi utilizzare padelle antiaderenti di qualità, ungere la padella e riscaldarla preventivamente, tenere il fornello al minimo e coprire la padella con il coperchio. In questo modo la frittata non si brucerà e si staccherà naturalmente dalla padella quando si sarà formata la crosticina.

Come si fa a girare la frittata?

Puoi girare la frittata, in modo semplicissimo e a prova di errore, copri la padella con il coperchio. Scaravolta a questo punto la padella su se stessa. La frittata per gravità finirà sul coperchio. Fai scivolare la frittata dal coperchio alla padella e rosolala dall’altro lato ancora per qualche minuto.

Quando girare la frittata?

È ora di girare la frittata quando la parte superiore della stessa apparirà completamente rappreso. A questo punto, aiutandoti col coperchio, puoi provvedere a girarla dolcemente al fine di rosolarla dall’altro lato.

Quale padella usare per fare la frittata?

Se vuoi semplificarti la vita utilizza una padella antiaderente di buona qualità. In alternativa puoi utilizzare una padella in ferro (come una classica lionese) calcando però un po’ la mano con i grassi al fine di non farla attaccare. Va invece evitato l’acciaio inox che farebbe attaccare immediatamente la frittata.

Come capire se la frittata è cotta?

Capire se la frittata è cotta è semplicissimo a patto di averla cucinata con il fornello al minimo e con la padella coperta. Basta sollevare il coperchio e guardare se la parte superiore della frittata si è rappresa. In caso affermativo basta girarla e cuocerla altri 2 minuti dall’altro lato.

Quanto tempo si può conservare una frittata?

Un paio di giorni, a patto però di averla trasferita nel frigorifero poco dopo averla preparata. Per conservarla riponila in un contenitore con coperchio oppure in un piatto avvolto da pellicola (NB: leggi sempre le indicazioni ssulla confezione della pellicola per verificare che sia idonea al contatto con cibi grassi).

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. Marika P. ha detto:

    5 stars
    Eccomi, sono una di quelle cui la frittata non riesce mai! Ora proverò il tuo sistema 🙂 Vediamo se è a prova di imbranate come me 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.