Mini crostate con marmellate assortite. La ricetta perfetta per accontentare anche i più indecisi

Queste mini crostate con marmellate assortite sono perfette per la prima colazione. L’ideale per chi ama le crostate ma non sa decidersi sulla marmellata.

Mini crostate con marmellate alla frutta

Lo stampo furbo in versione mignon

Una decina di giorni fa, mentre andavamo a Lignano a far lavori, ci siamo fermati al volo al supermercato a comprare tramezzini. Subito l’occhio è caduto su alcuni stampi per tortine in offerta. La forma era esattamente identica ad uno stampo furbo. Le dimensioni invece erano in scala. Questi stampini infatti misurano 12 cm di diametro. Subito li ho messi in carrello con l’intento di utilizzarli per qualche preparazione salata. La dolce metà tuttavia mi ha preceduto e 2 sere dopo si è messa all’opera per preparare queste mini crostate morbide con la marmellata.

Mini stampo furbo per crostate

Pasta di zucchero e marmellata. Pessima idea

Dopo aver farcito le mini crostate con la marmellata, la dolce metà le ha decorate con la pasta di zucchero. Ha colorato quest’ultima con coloranti alimentari e ha stampato (con stampini a espulsione) i frutti che simboleggiavano la marmellata utilizzata. Il risultato è stato molto scenografico e lo potete vedere in foto.

Il problema si è visto il giorno dopo. Tutti i decori si erano praticamente liquefatti.

Non so esattamente il perchè sia successo questo disastro, penso tuttavia che possa dipendere da uno di questi due fattori:

  • la pasta di zucchero contiene gelatina e nelle marmellate impiegate erano presenti enzimi proteolitici (capaci di disgregare la gelatina). Questi enzimi sono comuni in alcuni frutti come l’ananas ad esempio. Provate a marinare la carne nel succo d’ananas e vedrete come si rammollirà.
  • le marmellate avevano al loro interno una discreta quantità d’acqua. Col passare delle ore questa può aver sciolto la pasta di zucchero.

Quale che sia il motivo noi abbiamo imparato la lezione. La pasta di zucchero non va d’accordo con la marmellata! Mai più insieme.

Se vi piace comunque l’idea di decorare le crostate con il simbolo della marmellata utilizzata, consiglio di inframmezzare un dischetto di pasta frolla tra la decorazione e la farcitura della crostata.

Ingredienti per preparare le crostate monoporzione

Farina, zucchero, lievito, vanillina, latte burro e uova sono gli ingredienti base per ogni crostata.

Impasto per crostata morbida preparato in impastatrice

Base per crostata morbida monoporzione

Le basi delle nostre crostate morbide monoporzione. Per i più pigri sono reperibili già pronte anche in alcuni supermercati.

Crostate morbide mignon con marmellata alla frutta

Mini crostata morbida con marmellata ai frutti di bosco

Questi bellissimi decori nell’arco di una notte si erano quasi liquefatti. Se volete usare la pasta di zucchero per decorare le crostate conviene inframmezzare un dischetto di pasta frolla.

Crostate morbide mignon con marmellata alla frutta
Stampa

Mini crostate con marmellate assortite

Piatto Dolci
Cucina Italiana
Preparazione 25 minuti
Cottura 20 minuti
Tempo totale 45 minuti
Porzioni 8 crostate da 12 cm

Ingredienti

  • 2 uova
  • 100 g zucchero
  • 80 g burro
  • 100 ml latte
  • 150 g farina
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1 bustina vanillina

Istruzioni

  1. Sbattere le uova con lo zucchero per mezzo di fruste elettriche o impastatrice. L'obiettivo è ottenere un composto spumoso.

  2. Sciogliere il burro a bagno maria o in microonde e lasciarlo intiepidire (altrimenti cuoce le uova).

  3. Versare il latte e il burro a filo nell'impasto tenendo mescolato.

  4. Setacciare farina, lievito e vanillina e versarli poco alla volta nel composto fin qui preparato. Mescolare.

  5. Versare il composto negli stampi e infornare in forno statico preriscaldato a 180 °C per 18-20 minuti.

  6. Sfornare le mini crostate e farle raffreddare qualche decina di minuti prima di estrarle dallo stampo.

  7. Una volta pronte le crostate mignon farcire con marmellata l'incavo ottenuto con il mini stampo furbo. Decorare a piacere. Buon appetito!


Se ti è piaciuta questa ricetta non dimenticare di condividerla e di mettere un like alla pagina facebook del blog. Aiuterai questo sito a crescere e darai uno stimolo all’autore per continuare a migliorarsi.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *