Burro affumicato: come si prepara e dove usarlo

Vuoi dare un aroma affumicato ai tuoi piatti ma non hai né un affumicatore, né un barbecue e nemmeno una pistola affumicatrice? La soluzione c’è e, oltre che semplicissima, è anche a costo zero. Oggi voglio parlarti del burro affumicato! Vai subito alla ricetta stampabile oppure continua la lettura per saperne di più e per vedere le foto della preparazione.

Affumicatura del burro

Il burro affumicato di Gianfranco Pascucci

Del burro affumicato, fino a poco tempo fa, ignoravo l’esistenza. L’ho scoperto per caso durante una puntata de La prova del cuoco. In quell’occasione, il celebre chef Gianfranco Pascucci ne consigliava l’utilizzo per insaporire l’astice che stava cucinando in padella. Ricordo che mi stupì molto il fatto che una singola noce di burro affumicato bastasse a donare il caratteristico aroma all’intero piatto. Ho così preso nota della preparazione con l’intenzione di provarla nella mia cucina.

Il bello di questo procedimento è che non necessita delle pistole affumicatrici normalmente utilizzate nella ristorazione. Basteranno 2 ciotoline (una per il burro ed una per il rosmarino), una pentola con coperchio dentro la quale trattenere il fumo e 2 minuti di tempo (non oltre altrimenti l’aroma sarà anche troppo intenso).

NB: il burro è un alimento capace di assorbire gran parte degli aromi e degli odori presenti nell’aria. Ecco perché si presta benissimo per questa preparazione.

Dove utilizzarlo

Il burro affumicato si sposa benissimo con il pesce. In particolare:

  • è perfetto per donare quel qualcosa in più alle carni dei crostacei (sia nelle cotture al forno, sia in quelle in padella);
  • è ottimo per accompagnare quei pesci che normalmente siamo abituati a vedere sotto forma di filetti affumicati (salmone, trota, sgombro, ecc.).Potete quindi utilizzarlo insieme a questi filetti per condirci la pasta;
  • va benissimo per mantecare i risotti cui vogliamo conferire un sentore vagamente affumicato;
  • è adatto alla preparazione di crostini, magari a base di pesce crudo. NB: in questo caso, prima dell’affumicatura, potete preparare il burro montato, così da renderlo più leggero e spalmabile.
Essiccare il rosmarino in forno su di una placca rivestita di carta da forno

3 minuti in forno a 160 °C sono sufficienti ad essiccare il rosmarino necessario alla nostra preparazione.

Preparazione del burro affumicato: incendiare il rosmarino essiccato con un cannello

Preparazione del burro affumicato

Come si fa il burro affumicato

Dopo 2 minuti la pentola sarà satura di fumo ed il burro avrà preso tutto l’aroma.

La ricetta

Segui Mangia Bevi Godi su Pinterest

Burro affumicato

Un sistema casalingo per l'affumicatura del burro fai da te.

Piatto Preparazioni base
Cucina Italiana
Preparazione 10 minuti
Tempo totale 10 minuti
Porzioni 4
Autore Gianni Polesello

Ingredienti

  • 100 g burro
  • 1 rametto rosmarino

Istruzioni

  1. Essiccare le foglie di rosmarino in forno statico preriscaldato a 160 °C per 3 minuti. Trasferire quindi le foglie essiccate in una ciotola.
  2. Tagliare il burro a pezzetti e mettere questi ultimi in una ciotola.
  3. Riporre la ciotola con il burro e quella con il rosmarino essiccato all’interno di una pentola dotata di coperchio. Incendiare quindi il rosmarino con un flambatore e chiudere il coperchio della pentola.
  4. Trascorsi circa 2 minuti aprire il coperchio della pentola ed estrarre la ciotola con il burro affumicato. NB: conviene fare questa operazione all’aperto o sotto cappa aspirante per non riempire di fumo la cucina.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.