Faraona a pezzi con funghi porcini, una ricetta tipica veneta

La faraona con i funghi è un secondo piatto della domenica tipico della cucina veneta. In questa ricetta è già tagliata a pezzi per semplificare la preparazione.

Faraona a pezzi con i funghi

La faraona, un’alternativa più saporita al solito pollo.

In generale i veneti preferiscono le faraone ai polli in quanto hanno una carne più grassa e saporita. Per semplificarmi la vita io le compro in macelleria già tagliate a pezzi. Normalmente le cucino in una casseruola sulla stufa a legna (chiamata cucina economica da queste parti). Le preparazioni più comuni sono in umido, con i funghi, o arrosto con la salsa peverada di accompagnamento. Il contorno ideale è la polenta, specie se gialla e se lasciata un po’ liquida.

I vini ideali da abbinare sono i rossi corposi; volendo uscire dal Veneto io la vedo bene con un chianti o con un barbera.

Funghi porcini secchi

Rosolare la faraona

Faraona a pezzi con i funghi

 

Faraona a pezzi con i funghi
Stampa

Faraona in casseruola con funghi porcini

Piatto Secondi
Cucina Italiana
Preparazione 20 minuti
Cottura 2 ore 30 minuti
Tempo totale 2 ore 50 minuti
Porzioni 4

Ingredienti

  • 1 faraona già tagliata a pezzi
  • 1 cipolla
  • 20 g funghi porcini secchi
  • 1 bicchiere vino rosso
  • burro chiarificato q.b.

Istruzioni

  1. Togliere dal frigo la faraona mezz'ora prima della preparazione. In una casseruola dal fondo spesso rosolare a fuoco alto (o al centro della piastra della stufa a legna) con poco burro chiarificato la faraona.

  2. Immergere in acqua i funghi secchi per una decina di minuti. Provvedere poi a tritarli finemente e metterli da parte.

  3. Affettare finemente una cipolla e soffriggerla in un po' di burro chiarificato. Appena inizia a imbiondirsi togliere dal fuoco e mettere da parte.

  4. Appena i pezzi di carne saranno rosolati in ogni lato (ovvero dopo circa 20 minuti) deglassare il fondo della pentola con vino rosso.

  5. Aggiungere i funghi secchi e la cipolla nella casseruola dove sta cucinando la faraona. Chiudere il coperchio, abbassare la fiamma al minimo (o spostare a margine piastra della stufa a legna) e mantenere sempre umido il fondo aggiungendo vino o brodo. Cuocere così per circa 2 ore, ovvero fino a che la carne non si staccherà facilmente dall'osso.

  6. Impiattare e servire accompagnando con polenta o purè.

Note

Nella ricetta ho impiegato burro chiarificato, non l'ho fatto a caso. Per approfondire consiglio la lettura di questa guida sull'utilizzo del burro chiarificato.


Se ti è piaciuta questa ricetta non dimenticare di condividerla e di mettere un like alla pagina facebook del blog. Aiuterai questo sito a crescere e darai uno stimolo all’autore per continuare a migliorarsi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *