Pollo al vino (da fare assolutamente)

Il pollo al vino è un secondo piatto di carne semplice ed economico che non ha nulla da invidiare all’arrosto o al brasato. Un piatto della domenica low cost che piace a tutti.

Pollo al vino

Vai subito alla ricetta e alla videoricetta oppure continua la lettura per la presentazione del piatto!

NB: mi piacerebbe tanto dialogare più spesso con i miei lettori. Usa i commenti per dirmi che ne pensi della ricetta, se l’hai provata, ecc.. Se ti è davvero piaciuta, non dimenticare di condividerla nei social (trovi gli appositi pulsanti di condivisione in fondo all’articolo). Se poi vuoi darmi un grande aiuto, contribuisci a far crescere il sito seguendo il mio canale Youtube!

Presentazione e consigli di cottura

Pollo al vino

Il pollo al vino è un’alternativa all’arrosto che preparo piuttosto spesso. Sebbene si tratti di un piatto economico, il pollo fatto in questo modo è davvero succulento, morbido e squisito. Ecco alcuni consigli per la preparazione:

  • Il segreto per una buona riuscita della ricetta sta nella rosolatura. Ti avverto: sporcherai di grasso/unto il piano cottura della cucina. Se vuoi ottenere un piatto da leccarsi i baffi non hai alternative. L’uso del coperchio della pentola nella prima fase di rosolatura è infatti vietato. In caso contrario la carne si lessa e non si formerà il fondo di cottura tanto importante per una buona riuscita del sughetto.
  • Dopo aver rosolato la carne, rimuovi con un cucchiaio gran parte del grasso sciolto che si sarà formato nella pentola. La pietanza risulterà più leggera e il tuo colesterolo ne gioverà.
  • Ricordati di legare le sovracosce che andrai ad usare per la ricetta. Se non lo fai la pelle si staccherà in cottura e sarà molto più difficile cuocere a lungo la carne senza romperla.

NB: vuoi una ricetta alternativa con questo ingrediente? Dai un’occhiata alle sovracosce di pollo al forno con pancetta! Sono davvero ottime oltre che facilissime da preparare.

Come preparare il pollo al vino

Pollo al vino
Pollo al vino
5 da 1 voto
Stampa

Pollo al vino (da fare assolutamente)

Il pollo al vino è un secondo di carne semplice ed economico. Ottima per il pranzo della domenica, questa pietanza mette certamente d’accordo tutti.
Piatto Secondi
Cucina Italiana
Keyword pollo, pollo al vino, secondi piatti, secondi piatti di carne, sovracosce di pollo
Preparazione 5 minuti
Tempo totale 1 ora 35 minuti
Porzioni 3
Calorie 450 kcal
Autore Gianni Polesello (https://www.mangiabevigodi.it)

Ingredienti

  • 6 sovracosce di pollo
  • 2 bicchieri vino rosso io ho usato un cabernet sauvignon
  • 1 cipolla
  • olio q.b.
  • sale q.b.

Istruzioni

  1. Legare le sovracosce di pollo al fine di mantenere la pelle attaccata in cottura ed evitare la rottura della carne.
    Legare le sovracosce di pollo
  2. Rosolare le sovracosce a fiamma alta 5-10 minuti per lato. Iniziare dal lato della pelle per poi girarle dalla parte della carne. Al termine della rosolatura raccogliere con un cucchiaio ed eliminare gran parte del grasso fuso che si sarà formato sulla pentola. NB: Prestare attenzione a non gettare via anche il fondo di cottura che è invece importante per la riuscita del piatto.
    Rosolare il pollo in una casseruola
  3. Tritare finemente una cipolla rossa.

    Trito di cipolla
  4. Aggiungere il trito di cipolla e un bicchiere di vino rosso alla preparazione. Abbassare la fiamma e coprire la pentola. Cuocere a fiamma bassa per minimo un’ora aggiungendo di tanto in tanto vino qualora il sugo dovesse asciugarsi troppo.

    Preparazione pollo al vino
  5. Spegnere il fornello, rimuovere le sovracosce e metterle da parte. Frullare il fondo di cottura con un frullatore a immersione. Trasferire nuovamente le sovracosce nella pentola per mantenerle calde.

    Pollo al vino
  6. Impiattare e servire.

    Pollo al vino

Video ricetta

Potrebbero interessarti anche...

4 risposte

  1. Stefania ha detto:

    Hai sbagliato a scrivere.Hai scritto che è un secondo di pesce.

    • Gianni ha detto:

      Grazie mille della segnalazione, mi era sfuggito, ora ho corretto 🙂 Ultimamente con la piccolina ho sempre pochissimo tempo per rivedere i testi che scrivo e mi sfuggono un sacco di errori 🙁

  2. Rossella ha detto:

    5 stars
    la proverò sicuramente!!!! grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.