Risotto alle acciughe, pomodori secchi e olive nere in pentola a pressione. Una ricetta semplice e rapidissima.

Il risotto alle acciughe, pomodori secchi e olive nere in pentola a pressione è un primo piatto perfetto per chi ha i minuti contati.

 Risotto-acciughe-olive-pomodori-secchi

Risotto in pentola a pressione: ideale per chi ha poco tempo da perdere

Lavorativamente parlando marzo e aprile sono i mesi dell’anno più pesanti per me. Come se non bastasse sono anche i mesi in cui devo effettuare numerosi lavori in barca. Il teak va trattato, la carena deve essere verniciata, ci sono le rotture da sistemare, ecc.. In pratica alterno serate passate al lavoro a toccate e fuga in darsena nella pausa pranzo.

Essendo sempre di corsa ne approfitto per inventare piatti veloci da riproporre poi in barca d’estate. L’ultima ricetta è stata questo risotto che, con un po’ di organizzazione si può preparare in 15-20 minuti.

Pasta d’acciughe, pomodorini secchi e olive nere: ingredienti a lunga conservazione.

Quando facevo la guida subacquea mi portavo sempre sott’acqua un tubetto di pasta d’acciughe. Lo utilizzavo a fine immersione per dare da mangiare ai pesciolini e intrattenere i turisti nella pausa di sicurezza a 5 metri. Non avevo mai pensato di utilizzare la pasta d’acciughe in cucina. Qualche giorno fa però, vedendola al supermercato, l’ho messa in carrello. Ho pensato che un tubetto avrebbe fatto comodo in barca: sia per cucinarci che per dare da mangiare ai pesci nell’ora del bagno.

Rimaneva da pensare a qualche ricetta dove impiegarla. Fatto 30 tanto valeva fare 31 e abbinarla ad altri ingredienti a lunga conservazione (perchè nel nostro barchino il frigorifero non c’è).  La scelta è andata sui pomodori secchi e sulle olive nere, che fanno tanto estate mediterranea. Aggiungiamo una cipolla e un po’ di burro chiarificato e abbiamo tutti gli ingredienti per un risotto da fare nella nostra barchina.

Soffritto-cipolla-pentola-pressione

Risotto-in-pentola-a-pressione

Risotto-acciughe-olive-pomodori-secchi

Risotto-acciughe-olive-pomodori-secchi
Stampa

Risotto alle acciughe, pomodori secchi e olive nere in pentola a pressione.

Piatto Primi
Cucina Italiana
Preparazione 5 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 15 minuti
Porzioni 2

Ingredienti

  • 200 g riso (carnaroli o arborio)
  • 500 ml acqua
  • 1 cucchiao pasta d'acciughe
  • 10-15 olive nere
  • 5 pomodori secchi
  • 1 cipolla
  • 1 noce burro chiarificato (o in alternativa olio evo)
  • 2 cucchiai parmigiano grattugiato

Istruzioni

  1. Tritare finemente una cipolla di piccole dimensioni. Soffriggerla con una noce di burro chiarificato (o olio evo) nella pentola a pressione (aperta).

  2. Mentre la cipolla soffrigge tagliare a pezzi grossolani i pomodori secchi e le olive nere.

  3. Aggiungere il riso nella pentola a pressione e tostarlo brevemente insieme alla cipolla.

  4. Coprire con l''acqua (250 ml ogni 100 g di riso). Aggiungere un cucchiaio di pasta d'acciughe, i pomodori secchi spezzettati e le olive nere. Chiudere il coperchio della pentola a pressione e portare la fiamma al massimo.

  5. Non appena la pentola inizia a fischiare cuocere per circa 7 minuti. NB: la mia pentola a pressione impiega 7 minuti spaccati per cuocere il riso. Pentole diverse potrebbero richiedere tempi di cottura più lunghi o più brevi.

  6. Trascorsi i 7 minuti sfiatare la pentola. Aggiungere 2 cucchiaiate di parmigiano grattugiato e mantecare il risotto.

  7. Impiattare e servire.

Note

Non ho usato il burro chiarificato a caso. I soffritti di cipolla per i risotti sono uno degli ambiti in cui il burro da il meglio di se. Quello chiarificato poi, non avendo acqua all'interno, è meno delicato nella conservazione ed è perfetto per l'utilizzo in barca. Se vuoi l'argomento potresti trovare utile questo tutorial su come utilizzare il burro chiarificato.


Se ti è piaciuta questa ricetta non dimenticare di condividerla e di mettere un like alla pagina facebook del blog. Aiuterai questo sito a crescere e darai uno stimolo all’autore per continuare a migliorarsi.

Se ti è piaciuta questa ricetta non dimenticare di condividerla e di mettere un like alla pagina facebook del blog. Aiuterai questo sito a crescere e darai uno stimolo all’autore per continuare a migliorarsi.Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *