Burger di salmone

Si possono preparare fishburger con diverse tipologie di pesce, quelli con salmone sono tuttavia tra i più buoni. Qui ti spiego i trucchi per prepararli a regola d’arte e far sì che non si rompano in cottura.

burger di salmone

Indice

Come si preparano i burger di salmone: ricetta

Burger di salmone

La preparazione di questi fishburger è facilissima ma ci sono un paio di accortezze da tenere per far sì che non si rompano in cottura. Nella ricetta ti spiego tutto.
Piatto Secondi
Cucina Italiana
Keyword pesce, salmone
Preparazione 10 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 20 minuti
Porzioni 4 burger
Calorie 350 kcal
Autore Gianni Polesello (https://www.mangiabevigodi.it)

Ingredienti

PER I BURGER DI SALMONE

  • 550 g filetto salmone senza pelle
  • 1 cucchiaio fecola di patate
  • 1/2 cucchiaino aglio in polvere

PER I PANINI

  • panini da hamburger
  • prezzemolo q.b.
  • 1 spicchio aglio
  • sale q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • maionese q.b.
  • zucchine grigliate q.b.
  • insalata iceberg q.b.

Istruzioni

LINK SPONSORIZZATI

  1. Accarezzare il filetto di salmone (senza pelle) con la mano per scoprire eventuali lische. Tagliare quindi il salmone a pezzi e frullarlo. NB: utilizzare il frullatore a brevi impulsi in modo da non saldare le carni.
    frullare salmone
  2. Trasferire il salmone frullato in una ciotola e aggiungere mezzo cucchiaino di aglio in polvere e un cucchiaio di fecola di patate (o maizena). Mescolare per amalgamare i diversi ingredienti.
    Impasto per burger di salmone
  3. Porre un dischetto di carta apposita nella pressa per hamburger (vedi la mia su Amazon) e formare i burger.

    pressa per burger
  4. Porre i burger di salmone in una placca da forno e trasferire in congelatore per almeno 1 ora.
    congelare burger salmone
  5. Mentre i burger si raffreddano preparare un’emulsione a base di prezzemolo tritato, aglio spremuto con lo spremiaglio (se non lo hai ti consiglio questo) e abbondante olio extravergine di oliva.

    emulsione di aglio, olio e prezzemolo
  6. Mescolare la maionese con qualche cucchiaino di emulsione di aglio, olio e prezzemolo.
    maionese aromatizzata
  7. Cuocere i burger in padella con un filo d’olio oppure, come faccio io, nella friggitrice ad aria (vedi la mia) a 200 °C per 10-15 minuti (sono pronti quando la superficie dei burger appare dorata ed il grasso rilasciato dal salmone bolle).

    cottura burger nella friggitrice ad aria
  8. Quando i burger di salmone sono quasi cotti, riscaldare i panini tagliati a metà in una bistecchiera, quindi spalmare l’interno con la maionese aromatizzata. Aggiungere qualche fettina di zucchina grigliata.
    Preparazione fishburger
  9. Aggiungere i burger di salmone cotti e coprire con foglie di insalata iceberg.
    Preparazione fishburger
  10. Chiudere i panini e servire.
    burger di salmone

LINK SPONSORIZZATI

Video ricetta

Note

  • La fecola di patate serve a tenere uniti i burger senza che si rompano in cottura. In sostanza si tratta di amido che sopra una certa temperatura (intorno ai 70-80 °C) gelatinizza, assorbe acqua e va a legare i diversi ingredienti.I burger restano così più compatti e succulenti. 
  • Congelare i burger prima di utilizzarli permette di tenere unite e compatte le carni tritate fino a che gli amidi della fecola non iniziano a gelatinizzare e fare il loro lavoro. 

In sintesi: congelare i burger aiuta a tenerli uniti nella prima parte della cottura, aggiungere la fecola aiuta i burger a rimanere integri nella seconda parte della cottura.

NB: mi piace dialogare con i miei lettori. Usa i commenti per dirmi che ne pensi della ricetta o per chiedermi spiegazioni se non ti è chiaro qualcosa 😉

Consigli

  • In pescheria solitamente potrai trovare il salmone venduto in tranci o in filetti. per questa ricetta conviene comprare filetti perché in questi è più facile identificare e rimuovere le lische.
  • Quando acquisti filetti di salmone prediligi la parte terminale dei filetti (ovvero la parte più vicina alla coda) in quanto ha meno lische rispetto alla zona più ventrale.
  • Con 5-600 grammi di salmone si riescono a preparare 4 burger di dimensioni standard. Personalmente faccio sempre 4 burger anche se in famiglia ne mangiamo solamente 2. I burger che restano, una volta congelati, li metto sottovuoto e li conservo in congelatore.

Mi riprometto sempre di preparare i panini da hamburger in casa ma ogni volta finisce che mi ritrovo con l’acqua alla gola in termini di tempo e mi riduco a comprare i panini pronti. Tuttavia, se tu volessi cimentarti anche in questa preparazione, ti consiglio la ricetta dei panini per hamburger nel blog di Serena… lei li fa spesso e sono collaudati!

Varianti e alternative

burger di salmone

Puoi sostituire il salmone con la trota o, se vuoi un tocco più gourmet, con tonno o pesce spada. Attenzione però, tonno e pesce spada hanno carni piuttosto magre e quindi i burger necessiteranno di più attenzione in cottura (perchè se li cucini troppo si seccano).

Puoi omettere l’aglio in polvere. Puoi utilizzare sia la fecola di patate che la maizena.

Vuoi un’alternativa vegetariana? Prova i burger di fagioli!

Conservazione

Valgono le classiche regole che si usano per la conservazione del pesce in congelatore, ovvero 6 mesi per i pesci magri e 3 mesi per i pesci grassi. In generale puoi conservare i burger di salmone crudi per circa 3 mesi. NB: Dopo il congelamento iniziale, è preferibire imbustare i burger in sacchetti sottovuoto per preservarli dalla disidratazione superficiale da congelamento.

Che vino abbinare ai burger di salmone

Il piatto di oggi non manca di grassi (dati dal salmone e dalla maionese). L’abbinamento ideale sono vini che vadano a contrastare la caratteristica untuosità insita nei burger e nella salsa di accompagnamento. Personalmente rimarrei su un onesto prosecco servito freddissimo.

Domande frequenti (FAQ)

Posso evitare di aggiungere fecola o maizena?

Si, se il pesce di base è il salmone (piuttosto grasso) puoi evitarlo però ti consiglio di congelare completamente il burger e metterlo in padella (o nella friggitrice ad aria) ancora congelato in modo da mantenerlo compatto nei primi momenti di cottura.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valutazione ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.