Risotto con i bruscandoli – Una ricetta stagionale della cucina veneta

Il risotto con bruscandoli è un primo piatto primaverile tipico del Veneto. Si mangia durante il periodo di raccolta del luppolo selvatico (marzo-maggio).

Bruscandoli e cipolla. Ingredienti base del risotto.

Un mazzetto di bruscandoli e una cipolla. Ingredienti principali di uno dei più classici risotti della cucina veneta.

Passeggiare in campagna in cerca di bruscandoli

In Veneto lo spartiacque tra inverno e primavera lo fanno i bruscandoli (il cui nome italiano è luppolo selvatico). Con i primi caldi iniziano le passeggiate in campagna e si coglie l’occasione per raccogliere molte erbe spontanee fra cui i germogli di asparagina (un altro modo dialettale di chiamare il luppolo selvatico).

Purtroppo a casa nostra il lavoro non ci consente di andare a raccogliere erbette selvatiche. Entra quindi in gioco la suocera, che di tempo per passeggiare nei campi ne ha da vendere.

Il più delle volte ci fornisce i bruscangoli già precotti, pronti da congelare. In pratica si tagliano le punte delle piantine e si stufano in padella qualche minuto insieme ad un trito di cipolla (o porro). Si trasferisce poi il luppolo selvatico così preparato in un bicchiere di plastica da riporre in congelatore. Avremo così dei bruscandoli a lunga conservazione da gustare tutto l’anno!

Valorizziamo i bruscandoli con un riso integrale

Normalmente per motivi di tempo sono solito preparare i risotti in pentola a pressione. Con i piatti tipici tuttavia, se ne ho la possibilità, preferisco seguire la ricetta tradizionale. L’unica eccezione che mi sono concesso in questa preparazione è stata la scelta del tipo di riso. Essendo un piatto stagionale, che richiede tempo per la raccolta dei germogli, ho preferito valorizzarlo con un riso integrale. Il sapore ne guadagna tantissimo.

Note:

  • il riso integrale ha un tempo di cottura molto lungo (solitamente dai 35 ai 50 minuti). Tenetene conto se avete i minuti contati
  • con un tempo di cottura così lungo rischiate di stracuocere i germogli. Se decidete di usare il riso integrale conviene toglierli dalla padella prima di aggiungere il riso. Li rimetterete poi nella padella 10 minuti prima del termine della cottura.

 

Tagliare le punte del luppolo selvatico

Soffriggere i germogli di luppolo selvatico con la cipolla

Risotto integrale con i bruscandoli

Soffriggere i germogli di luppolo selvatico con la cipolla
Stampa

Risotto con i bruscandoli

Il risotto con bruscandoli è un primo piatto primaverile tipico del veneto. Il piatto è legato al periodo di raccolta del luppolo selvatico (marzo-maggio).

Piatto Primi
Cucina Italiana
Preparazione 5 minuti
Cottura 20 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 2
Calorie 500 kcal

Ingredienti

  • 200 g riso (eventualmente integrale)
  • 1 mazzetto bruscandoli
  • 1 cipolla
  • olio q.b.
  • 0,7 l brodo vegetale
  • 20 g Parmigiano reggiano
  • 1/2 bicchiere vino bianco

Istruzioni

  1. In una padella tostare a secco il riso per qualche minuto.

  2. Lavare e tagliare le punte dei bruscandoli. Tagliare molto finemente una piccola cipolla. Soffriggere il tutto in una padella con un po' di olio qualche minuto.

  3. Mettere a bollire il brodo (oppure prepararlo con acqua e un dado vegetale).

  4. Aggiungere il riso al soffritto. Mescolare e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco. Appena l'alcol è evaporato iniziare ad aggiungere il brodo bollente un paio di mestoli alla volta. Tenere la fiamma bassa e mescolare frequentemente.

  5. Trascorso il tempo di cottura del riso aggiungere il parmigiano e mescolare energicamente per rendere cremoso il risotto.

  6. Impiattare e servire.


Se ti è piaciuta questa ricetta non dimenticare di condividerla e di mettere un like alla pagina facebook del blog. Aiuterai questo sito a crescere e darai uno stimolo all’autore per continuare a migliorarsi.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *