Zucca: come sceglierla, tagliarla, conservarla e congelarla

La zucca è uno degli ingredienti simbolo della stagione autunnale. Vediamo insieme come conservarla, congelarla e prepararla nel modo migliore.

Come tagliare, conservare e congelare la zucca

Quale varietà scegliere?

Zucca violina: coltivazione in orto

Nel corso degli anni ne abbiamo coltivate di diverse nell’orto di casa. Abbiamo provato la piacentina, la napoletana, la marina di Chioggia. Senza dimenticare diverse zucche ornamentali destinate a decorare la casa in autunno e a essere incise ad Halloween. Quella che in assoluto di ha dato più soddisfazione è la zucca violina, tanto che ora coltiviamo esclusivamente quella, per (almeno) 6 buone ragioni:

  1. Il sapore è eccellente, dolciastro al punto giusto senza essere stucchevole. Ha un gusto che si sposa magnificamente con i risotti e le zuppe, ma anche con la pasta. Si presta anche benissimo per essere semplicemente arrostita in forno con un po’ di olio e aromi.
  2. E’ facile da coltivare e non richiede grandi cure. Noi dalla zucca più grande dell’orto ci ricaviamo i semi che poi torniamo a piantare l’anno successivo.
  3. E’ caratterizzata da una grande conservabilità. Se lasciata in luogo fresco e asciutto dura tranquillamente diversi mesi. Volendo è anche possibile tagliare le fette che ci servono partendo dal picciolo e “chiudere” immediatamente con pellicola per consumare il resto un po’ alla volta.
  4. Raggiunge dimensioni considerevoli. Giusto per rendere l’idea, da una zucca come quella che ho fotografato in questo articolo abbiamo ricavato circa 7 kg di polpa (il nostro fabbisogno di un anno).
  5. E’ facile da pulire e tagliare. Non è un aspetto da poco. Più l’ortaggio è bitorzoluto più aumenta lo scarto nel momento in cui lo andrete a tagliare. La varietà violina è piuttosto liscia e ha una forma che si presta benissimo per essere tagliata a fette (dischi) o a cubetti. Il massimo risultato con il minimo sforzo.
  6. Rende bene anche dopo essere stata congelata, permettendo così di utilizzarla durante tutto l’arco dell’anno.

Come tagliare la zucca violina

Zucca violina

Tagliare la zucca violina è molto semplice. Vediamo insieme come fare.

Occorrente

  • 1 zucca (varietà violina)
  • 1 coltello affilato
  • 1 tagliere

Istruzioni

  1. Partire dal picciolo e, con un coltello affilato, tagliare trasversalmente la zucca per ottenere fette di circa 1 cm di spessore. Le prime fette che taglierete saranno assolutamente prive di semi e saranno l’ideale per essere condite e arrostite in forno.
  2. Appena arriverete alla metà della zucca inizierete a trovare i semi. Continuate a tagliare fette spesse un centimetro. In questo caso, una volta tolti i semi, le fette saranno cave al centro. Io solitamente destino queste fette alla preparazione di risotti e zuppe.
  3. Una volta tagliate tutte le fette e rimossi i semi, è il momento di rimuovere la buccia. Basterà posare i dischi di zucca sul tagliere e ritagliarne la parte esterna con un coltello affilato. Essendo posati “di piatto” i dischi non si sposteranno; l’operazione è quindi estremamente agevole.
  4. Arrivati a questo punto potete lavare il tagliere, il coltello e le singole fette. Asciugare quindi il tutto molto accuratamente con carta assorbente.
  5. Utilizzare le fette piene per preparare la zucca al forno, quelle cave invece potete tagliarle prima a striscioline e successivamente a cubetti di circa 1 cm di lato.

Note

Noi laviamo accuratamente la zucca solo dopo averla tagliata. Questo esclusivamente perché quelle del nostro orto sono sempre troppo grandi per entrare nel lavello. Se il vostro ortaggio è di dimensioni “maneggevoli” conviene certamente lavarlo prima.

Come conservare e congelare la zucca

Come tagliare la zucca

Come tagliare, conservare e congelare la zucca

Si può congelare la zucca?

Si, purché sia stata preventivamente asciugata bene e tagliata a cubetti. Vi consiglio di mettere i cubetti in sacchetti grandi da riempire solo parzialmente (circa 800-1000 g a sacchetto). E’ un buon compromesso per avere sacchetti di dimensioni “maneggevoli”. Considerate che per un risotto per 2 persone si usano circa 200 grammi di zucca. Consiglio di usare sacchetti grandi da lasciare parzialmente vuoti per una ragione puramente pratica. Per quanto abbiate asciugato accuratamente l’ortaggio, dopo qualche mese in congelatore i singoli cubetti tenderanno ad unirsi formando un blocco. Se utilizzate un sacchetto piccolo, quando cercherete di “sgretolare” il blocco con le mani, finirà col rompersi. Meglio quindi utilizzare fin da subito un sacchetto di dimensioni più “comode”.

Sconsiglio invece di congelare le fette intere. La consistenza non sarebbe la stessa

Ricette con la zucca

Ricette con la zucca

Nella nostra cucina questo ortaggio si vede spesso nei nostri piatti, ecco alcune idee che potreste trovare interessanti:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *