Pasta con asparagi e gamberoni: i trucchi per un piatto gourmet

I paccheri con asparagi e gamberoni sono un primo piatto straordinario a condizione che il sugo venga preparato in un certo modo! Ecco i trucchi fondamentali!

Pasta con asparagi e gamberoni

Vai subito alla ricetta per foto o alla ricetta stampabile con i dosaggi, oppure continua la lettura per la presentazione del piatto e per la spiegazione del perché dei vari trucchi/passaggi!

NB: la tua opinione è molto importante per me! Usa i commenti per dirmi che ne pensi della ricetta e, se ti è piaciuta, non dimenticare di condividerla nei social (trovi gli appositi pulsanti di condivisione in fondo all’articolo).

Presentazione

Preparare un piatto di pasta con gamberi e asparagi è molto semplice, per rendere il piatto gourmet bisogna tuttavia curare molto bene questi 3 aspetti:

  • Rispettare i tempi di cottura dei diversi ingredienti. I crostacei vanno cotti dolcemente e per un tempo molto breve, in caso contrario diventano gommosi e perdono sapore. Le punte degli asparagi vanno anch’esse cotte molto brevemente, altrimenti si rompono e si trasformano in una poltiglia. Il gambo degli asparagi ha invece un tempo di cottura più lungo perché l’obiettivo è quello di formare una crema.
  • Concentrare i sapori. Questo dovrebbe essere il tuo mantra quando prepari piatti di pesce, ed in particolare di crostacei. Prova a guardare all’opera il famoso chef Antonino Canavacciuolo; in quasi tutti i suoi piatti di pesce che mi sia capitato di guardare in TV lo ripete sempre: devi concentrare i sapori! Nel caso specifico di questa pasta significa che devi ridurre il sugo in modo opportuno.
  • Giocare con le consistenze. Nella cucina moderna in voga oggi bisogna introdurre nei piatti ingredienti con consistenze diverse. Nel caso specifico degli asparagi è sempre una buona idea trasformare i gambi (dalla consistenza fibrosa e sgradevole) in una crema. Le punte vanno invece tagliate a metà per lungo e lasciate indietro con la cottura così da renderle croccanti (e conservare tutta la mineralità del sapore). Questa è ovviamente una mia interpretazione, ma puoi lasciar spazio alla fantasia. Ad esempio se usi asparagi bianchi di qualità potrebbe essere interessante tagliarne una parte a lamelle sottilissime da marinare con una citronette. Il limone si sposa benissimo con gli asparagi e va a bilanciare la dolcezza dei gamberi. Si tratta di un abbinamento che non ho mai provato ad usare in un sugo ma che, almeno nella mia testa, dovrebbe “spaccare di brutto”!

Vai ora alla foto ricetta per vedere come ho messo in pratica gli accorgimenti di cui sopra!

NB: se vuoi un alternativa con i pomodorini e i bruscandoli, dai un’occhiata a questo sugo!

Come preparare la pasta con gamberi e asparagi – La foto ricetta

Segui Mangia Bevi Godi su Pinterest
Asparagi verdi e code di gamberone su tagliere bianco
Portare a bollore una pentola di acqua salata ed immergere la pasta. Cuocere secondo il tempo di cottura riportato nella confezione. Nel frattempo togliere il budello ai gamberoni senza sgusciarli. Io ho utilizzato delle code di gamberi surgelati che avevo avanzato da un’altra ricetta, ma se li hai ti consiglio di utilizzare i crostacei interi.
Asparagi verdi su tagliere bianco. Le punte sono tagliate a metà per lungo mentre i gambi sono tagliati a rondelle sottilissime
Tagliare i gambi degli asparagi a rondelle sottilissime. Tagliare invece a metà, per lungo, le punte.
Spicchi d'aglio a soffriggere in una padella antiaderente nera
Soffriggere in un wok o in una padella un paio di spicchi d’aglio.
Gambi di asparagi tagliati a rondelle in cottura dentro un wok antiaderente
Aggiungere i gambi degli asparagi al soffritto e cuocere per circa 5-6 minuti a fiamma viva aggiungendo, più o meno, mezzo bicchiere d’acqua. Le rondelle di asparago devono rimanere immerse a filo nella (poca) acqua bollente.
Preparazione sugo di asparagi e gamberoni in un wok antiaderente
Aggiungere, sopra il sugo in preparazione, le punte degli asparagi e i gamberi con tutto il carapace. Coprire la pentola con il coperchio e cuocere, a fiamma medio bassa, per circa 4 minuti. Non mescolare perché punte e gamberi andranno poco dopo rimossi dal sugo. I gamberoni saranno volutamente non sgusciati in quanto il carapace rilascerà il suo sapore delizioso che andrà a legarsi alla perfezione con la crema di asparagi.
Sugo di asparagi e gamberoni frullato in un bicchierone con il frullatore a immersione
Togliere il coperchio alla pentola e rimuovere le punte degli asparagi tagliate a metà e i gamberoni. Mettere da parte entrambi gli ingredienti avendo cura di coprire immediatamente i gamberoni per non farli seccare (se i commensali non amano usare le mani si può provvedere, in questa fase a sgusciare i gamberi). Concentrare il sugo rimasto nella pentola cuocendo ancora qualche minuto senza coperchio. Trasferire quindi il sugo in un “bicchierone” e frullarlo con un frullatore a immersione fino a ridurlo in crema.
wok antiaderente con dentro paccheri e sugo di asparagi e gamberoni
Trasferire la crema di asparagi nel wok e tenere in caldo coprendo la pentola. Scolare la pasta, trasferirla nella padella con il sugo e aggiungere i gamberoni precedentemente messi da parte. Spadellare la pasta brevemente aggiungendo al bisogno, se dovesse risultare troppo secca, qualche cucchiaio di acqua di cottura e un filo d’olio extravergine di oliva a crudo.
Pasta con asparagi e gamberoni
Impiattare guarnendo con le punte croccanti degli asparagi precedentemente messe da parte.

La ricetta stampabile

Paccheri con gamberi e asparagi

Un primo piatto di pasta primaverile semplice e squisito. Ecco tutti gli accorgimenti per farlo diventare un piatto gourmet.
Piatto Primi
Cucina Italiana
Keyword antipasti di pesce, asparagi, crostacei, gamberoni, pasta
Preparazione 15 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 2
Autore Gianni Polesello (www.mangiabevigodi.it)

Ingredienti

  • 200 g pasta
  • 12 code di gamberone
  • 2 spicchi aglio
  • 5 asparagi verdi
  • sale q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.

Istruzioni

  1. Portare a bollore una pentola di acqua salata ed immergere la pasta. Cuocere secondo il tempo di cottura riportato nella confezione. Nel frattempo togliere il budello ai gamberoni senza sgusciarli. Io ho utilizzato delle code di gamberi surgelati che avevo avanzato da un’altra ricetta, ma se li hai ti consiglio di utilizzare i crostacei interi.
  2. Tagliare i gambi degli asparagi a rondelle sottilissime. Tagliare invece a metà, per lungo, le punte.
  3. Soffriggere in un wok o in una padella un paio di spicchi d’aglio.
  4. Aggiungere i gambi degli asparagi al soffritto e cuocere per circa 5-6 minuti a fiamma viva aggiungendo, più o meno, mezzo bicchiere d’acqua. Le rondelle di asparago devono rimanere immerse a filo nella (poca) acqua bollente.
  5. Aggiungere, sopra il sugo in preparazione, le punte degli asparagi e i gamberi con tutto il carapace. Coprire la pentola con il coperchio e cuocere, a fiamma medio bassa, per circa 4 minuti. Non mescolare perché punte e gamberi andranno poco dopo rimossi dal sugo. I gamberoni saranno volutamente non sgusciati in quanto il carapace rilascerà il suo sapore delizioso che andrà a legarsi alla perfezione con la crema di asparagi.
  6. Togliere il coperchio alla pentola e rimuovere le punte degli asparagi tagliate a metà e i gamberoni. Mettere da parte entrambi gli ingredienti avendo cura di coprire immediatamente i gamberoni per non farli seccare (se i commensali non amano usare le mani si può provvedere, in questa fase a sgusciare i gamberi). Concentrare il sugo rimasto nella pentola cuocendo ancora qualche minuto senza coperchio. Trasferire quindi il sugo in un “bicchierone” e frullarlo con un frullatore a immersione fino a ridurlo in crema.
  7. Trasferire la crema di asparagi nel wok e tenere in caldo coprendo la pentola. Scolare la pasta, trasferirla nella padella con il sugo e aggiungere i gamberoni precedentemente messi da parte. Spadellare la pasta brevemente aggiungendo al bisogno, se dovesse risultare troppo secca, qualche cucchiaio di acqua di cottura e un filo d’olio extravergine di oliva a crudo.
  8. Impiattare guarnendo con le punte croccanti degli asparagi precedentemente messe da parte.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.