Mezzi paccheri con bruscandoli, code di gamberoni e pomodorini

Hai raccolto dei bruscandoli e vuoi una ricetta diversa dal tradizionale risotto o frittata? Ecco un primo piatto veramente speciale. Il sapore acidulo e fruttato del luppolo selvatico si sposa con la dolcezza dei gamberoni rossi in un piatto dal sapore unico. Vai subito alla ricetta stampabile o continua la lettura per vedere le foto della preparazione.

Calamarata con luppolo selvatico, gamberoni e pomodorini

Primavera è la stagione migliore in cui mandare le suocere a raccogliere erbette spontanee. La mia, di suocera, è abilissima nel trovare i bruscandoli (in Veneto chiamiamo così i germogli del luppolo selvatico) e generalmente ci omaggia sempre di qualche mazzetto appena raccolto. Solitamente li utilizzo nella preparazione di risotti o frittate, tuttavia con la ricetta di oggi avevo voglia di variare un po’. Tempo fa avevo acquistato per prova delle code di gamberone surgelate con l’intenzione di farci un fritto. Ho pensato tuttavia che il gusto dolce della polpa si sarebbe sposato bene con quello acidulo del luppolo selvatico e che ne sarebbe uscito un ottimo sugo per la pasta.

Anche se questo può considerarsi un primo piatto veloce, la ricercatezza degli ingredienti mi ha spinto ad usare un formato di pasta delle grandi occasioni. I mezzi paccheri sono un formato di pasta a base di semola di grano duro di origine partenopea. A causa della forma che ricorda un po’ gli anelli di calamaro, questa pasta è spesso chiamata calamarata.

Gli ingredienti del sugo disposti su tagliere : germogli di luppolo selvatico, code di gamberoni, aglio, pomodori ciliegino

La preparazione è molto semplice, si parte dalla pulizia delle code di gambero, in particolare bisogna togliere il filo nero costituito dall’intestino. Si tagliano a quarti i pomodorini. Si passa quindi alla pulizia e al lavaggio dei bruscandoli, io generalmente utilizzo solamente le punte o al massimo le parti più tenere.

Pulizia dei bruscandoli conservandone solo le estremità dei germogli

Per la preparazione del sugo si parte soffriggendo un paio di spicchi d’aglio. Si aggiungono quindi i germogli del luppolo selvatico e li si scotta qualche minuto a fiamma viva.

Soffriggere l'aglio in una padella e aggiungere le punte dei bruscandoli

Si aggiungono quindi i pomodorini tagliati a quarti e, dopo 3-4 minuti, le code di gambero (queste ultime hanno un tempo di cottura di circa 4-5 minuti).

Preparazione sugo con bruscandoli e pomodorini in padella

Aggiungere le code di gamberone al sugo di bruscandoli e pomodori ciliegino

Appena il sugo è pronto vi si versa sopra la pasta e si spadella qualche istante. Subito prima di impiattare si versa un filo d’olio per “lucidare” la preparazione.

Spadellare i mezzi paccheri con il sugo di gamberoni, bruscandoli e pomodorini

Se questa ricetta di è piaciuta, ti invito a seguirmi anche su instagram e sul mio canale youtube di videoricette. E’ un bel modo di dimostrarmi il tuo apprezzamento.

Mezzi paccheri con bruscandoli, gamberoni e pomodorini

La ricetta stampabile

Segui Mangia Bevi Godi su Pinterest

Mezzi paccheri con bruscandoli, gamberoni e pomodorini
5 da 1 voto
Stampa

Calamarata con germogli di luppolo selvatico, code di gamberoni e pomodorini

Un primo piatto che unisce la tradizione partenopea dei mezzi paccheri con i bruscandoli, un ingrediente cardine della cucina veneta.
Piatto Primi
Cucina Italiana
Preparazione 10 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 2
Autore Gianni Polesello

Ingredienti

  • 200 g mezzi paccheri
  • 10-15 code di gamberone
  • 1 mazzetto bruscandoli
  • 2 spicchi aglio
  • 10-15 pomodorini
  • olio evo
  • sale

Istruzioni

  1. Lavare e tagliare a quarti i pomodorini. Pulire le code dei gamberi rimuovendo l'intestino. Tagliare le estremità dei bruscandoli.
  2. Portare a bollore l'acqua della pasta, salarla ed immergervi i mezzi paccheri.
  3. Soffriggere 2 spicchi d'aglio in abbondante olio evo. Aggiungere quindi le punte dei bruscandoli e scottarle un paio di minuti a fiamma viva.
  4. Aggiungere al sugo i pomodorini tagliati a quarti e cuocere 3-4 minuti a fiamma viva. Aggiungere quindi le code di gamberone e cuocere altri 4-5 minuti. Versare qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta se il sugo dovesse restringersi troppo.

  5. Scolare la pasta, trasferirla nella padella con il sugo e mescolare un minuto a fiamma viva per amalgamare gli ingredienti.
  6. Subito prima di servire versare un filo d'olio extravergine di oliva sulla pasta per "lucidarla". Impiattare e servire. Buon appetito!

Note

L'humulus lupulus è una pianta della famiglia delle Cannabaceae spesso erroneamente chiamata asparago selvatico. Si raccoglie a primavera lungo le siepi ed ai margini dei corsi d'acqua.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. giovanna ha detto:

    Non conosco il sapore del luppolo ma assaggerei volentieri il tuo piatto è molto invitante.

  2. Segreteria Ironica ha detto:

    È vero è molto invitante 😋😋😋😋

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.