Tramezzini veneziani tonno e olive

Stai cercando ricette di tramezzini veneziani dai gusti classici? Questi con tonno e olive, rigorosamente triangolari e panciuti al centro sono perfetti! Guarda come si preparano!

tramezzini veneziani tonno e olive

Ricetta

Tramezzini veneziani con tonno e olive

Tra i gusti dei tramezzini veneziani (triangolari con il centro panciuto e molto ben imbottito) quelli con tonno e olive sono uno dei più tradizionali. Ecco come prepararli.
Piatto Antipasti
Cucina Italiana
Keyword olive, tonno, tramezzini
Preparazione 10 minuti
Tempo totale 10 minuti
Porzioni 4
Calorie 300 kcal
Autore Gianni Polesello (https://www.mangiabevigodi.it)

Ingredienti

  • 6 fette quadrate pane da tramezzini
  • 160 g tonno in scatola
  • 80 g Philadelphia
  • 2-3 cucchiai olive nere
  • 2-3 cucchiai olive verdi a rondelle
  • maionese q.b.

Istruzioni

  1. Frullare il tonno (sgocciolato) con il Philadelphia e con le olive nere.
    frullare tonno, olive e Philadelphia
  2. Aggiungere qualche cucchiaio di olive verdi a rondelle (per dare un po’ di consistenza al morso, se gli ingredienti fossero esclusivamente frullati sarebbero meno piacevoli da addentare)
    aggiungere olive verdi a rondelle
  3. Spennellare le fette di pane da tramezzini con un pennello bagnato da ambo i lati. NB: questa fase è molto importante per due ragioni. La prima è che se non si bagnano le fette non si riuscirebbe a piegarle nella tipica forma del tramezzino veneziano senza romperle. La seconda ragione è che l’acqua manterrà i tramezzini morbidi più a lungo, senza che si secchino.
    bagnare il pane da tramezzini
  4. Spalmare le fette di pane da tramezzini con la maionese. NB: la maionese deve essere applicata in abbondanza, soprattutto sui bordi delle fette. Svolgerà infatti la funzione di “collante”.
    spalmare la maionese
  5. Distribuire un mucchietto di ripieno di tonno, Philadelphia e olive al centro di ogni fetta di pane da tramezzini.
    ripieno tramezzini veneziani
  6. Chiudere il tramezzino comprimendo molto bene i bordi delle fette. Si dovrà ottenere una sorta di raviolo di pane da tramezzini molto ben farcito al centro.
    chiudere i tramezzini
  7. Con un coltello affilato tagliare i tramezzini in modo da formare dei triangoli.
    tagliare i tramezzini
  8. Servire i tramezzini accompagnandoli con un calice di prosecco o di spritz freddissimo.
    tramezzini veneziani tonno e olive

LINK SPONSORIZZATI

Video ricetta

Note

Il segreto della forma panciuta dei tramezzini veneziani consiste nello spalmare le fette con un leggerissimo velo d’acqua. Se non inumidisci le fette con l’acqua, queste non reggerebbero la messa in forma dei tramezzini.

NB: mi piace dialogare con i miei lettori. Usa i commenti per dirmi che ne pensi della ricetta o per chiedermi spiegazioni se non ti è chiaro qualcosa 😉

Consigli

Il pane da tramezzini non è tutto uguale. Alcune marche hanno fette più secche o fragili che si rompono facilmente quando si vanno a formare i tramezzini. Ti consiglio pertanto di provarne diverse per trovare quella più adatta alle tue esigenze. NB: per questa ricetta io ho utilizzato Cuor di Pane Mulino Bianco (vedi su Amazon), che a onor del vero non ha tra le fette più malleabili che ci siano, ma è comunque molto comodo perchè le fette sono perfettamente quadrate e adatte alla preparazione di tramezzini veneziani.

Varianti e alternative

tramezzini veneziani tonno e olive

Puoi sostituire il tonno con lo sgombro o con il salmone. Puoi variare la tipologia di olive da utilizzare. Puoi usare un qualsiasi formaggio spalmabile al posto del Philadelphia, a patto però che non sia troppo liquido. Per capirci non puoi sostituire il Philadelphia con la maionese perché finirebbe per uscire tutto il ripieno quando andrai a comprimere la fetta superiore.

Vuoi una variante? Prova i tramezzini con uova e asparagi (molto in voga a Venezia) o queste girelle di tramezzini con 2 farciture diverse.

Conservazione

I tramezzini si conservano in frigorifero, coperti da pellicola trasparente o da un panno inumidito per 1-2 giorni.

Abbinamenti

Assolutamente abbinamenti veneti. Servi i tramezzini con tonno e olive accompagnandoli con un calice di spritz o di prosecco rigorosamente serviti freddissimi!

Domande frequenti (FAQ)

Come fare tramezzini morbidi?

Acquistando pane di buona qualità e inumidendo le fette con acqua prima di prepararli.

Come non far seccare i tramezzini?

Conservandoli in frigorifero ricoperti da pellicola trasparente o da un panno inumidito fino al momento di servirli. Il leggero velo d’acqua dato all’inizio per formare i tramezzini inoltre aiuta notevolmente a non farli seccare.

Come si fanno i tramezzini triangolari panciuti?

Con la ricetta riportata qui sopra, ovvero utilizzando fette quadrate precedentemente inumidite con acqua e spalmate fin sui bordi con la maionese.

Perché si chiamano tramezzini?

Il termine, coniato dal poeta Gabriele D’annunzio, deriva da intra-mezzo. Il vate li intendeva come uno spuntino perfetto per spezzare l’appetito tra un pasto e l’altro. Se vuoi saperne di più guarda questo video in cui ne parlo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valutazione ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.