Bavette integrali con merluzzo e mollica aromatizzata

Stai cercando un primo di pesce facile, economico e salutare? Questa pasta integrale con sugo di merluzzo è la risposta. Questo pesce, ricco di omega 3 e vitamine del gruppo B è un ottimo alleato nella lotta al colesterolo, ed è perfetto per le donne in gravidanza. Vai subito alla ricetta stampabile o continua la lettura per vedere le foto e per saperne di più sul piatto.

Bavette integrali con merluzzo e mollica aromatizzata

Qui in Veneto siamo soliti consumare il merluzzo sotto forma di stoccafisso. Tuttavia anche il merluzzo fresco, per le sue proprietà, sarebbe un ottimo ingrediente da introdurre nella dieta. Le sue carni sono infatti ricche di Omega 3, di vitamine (specie quelle del gruppo B) e di sali minerali. La pelle ricca di collagene poi, è ottima per arricchire i fumetti di pesce. Si tratta di un pesce che andrebbe utilizzato maggiormente in cucina. E’ un peccato relegarlo solamente alla preparazione dei bastoncini di pesce o del classico fish and chips.

Oggi quindi, spinto da un’insolita vena salutista, ho deciso di inventarmi un primo a base di merluzzo. L’idea era quella di creare un piatto di pesce facile e adatto alle donne in gravidanza o alle persone con qualche problema di colesterolo.

Il sugo si prepara molto velocemente e ricorda un po’ questi vermicelli con l’aringa. Per dare una marcia in più al merluzzo ho deciso di arricchire il sugo con 2 alici sotto sale e qualche oliva. Infine, come si usa nel Sud Italia, una “spolverata” di mollica aromatizzata (al posto del formaggio) completa il piatto.

NB:

Frullare il pane raffermo

Tostare la mollica con gli aromi

Preparazione sugo di merluzzo

Preparazione sugo di merluzzo e acciughe

Le acciughe sotto sale donano una marcia in più a questo sugo arricchendo il sapore delicato della carne di merluzzo.

Sugo di merluzzo, pomodori e olive verdi

Cottura linguine con sugo di merluzzo in padella di alluminio

Bavette integrali con merluzzo e mollica aromatizzata

La ricetta

Segui Mangia Bevi Godi su Pinterest

Bavette integrali con merluzzo e mollica aromatizzata

Un primo piatto di pasta con merluzzo facile, veloce e salutare.

Piatto Primi
Cucina Italiana
Preparazione 15 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 2
Autore Gianni Polesello

Ingredienti

  • 200 g bavette integrali o qualsiasi altra pasta lunga
  • 1 filetto di merluzzo anche surgelato
  • 4-5 pomodori di medie dimensioni
  • 3 spicchi aglio
  • 4 cucchiai prezzemolo tritato
  • 2 alici sotto sale
  • 15 olive verdi
  • pane raffermo q.b.
  • peperoncino q.b.
  • olio evo q.b.

Istruzioni

  1. Portare a bollore l'acqua della pasta, salarla ed immergervi le bavette (o linguine).
  2. Soffriggere qualche minuto 2 spicchi d'aglio in una padella con abbondante olio evo. Nel frattempo frullare grossolanamente un po' di pane raffermo insieme a qualche cucchiaio di prezzemolo. Rimuovere l'aglio dal soffritto e versare la mollica tritata nell'olio bollente. Tostare qualche minuto, quindi trasferire il pane aromatizzato in un contenitore.
  3. Spellare i pomodori e tagliarli a quarti. Tagliare grossolanamente a pezzi anche il filetto di merluzzo.
  4. Nella padella dove abbiamo tostato il pane soffriggere nuovamente uno spicchio d'aglio in poco olio extravergine di oliva. Aggiungere quindi i pomodori, il merluzzo, le olive, le alici sotto sale (precedentemente disliscate) e, a piacere, peperoncino. Cuocere a fiamma viva tenendo mescolato.
  5. Quando le bavette saranno arrivate a metà cottura trasferirle nella padella con il sugo aggiungendo al bisogno qualche mestolo di acqua bollente. Continuare a cuocere come se fosse un risotto fino al termine della cottura delle bavette.
  6. Impiattare e cospargere con abbondante mollica aromatizzata preparata in precedenza. Buon appetito!

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Anna Maria ha detto:

    Ciao Gianni…..farò le bavette questa sera…non vedo l’ora di provarle, saranno sicuramente squisite e così sarà un piatto unico….ti farò sapere com’è andata! buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *