Risotto con piselli e stracchino

Stai cercando un primo piatto sano e completo dal punto di vista nutrizionale? Questo risotto con piselli e stracchino fa al caso tuo. Senza contare che con la cottura in pentola a pressione sarà pronto in pochi minuti. Vai subito alla ricetta stampabile o continua la lettura per sapere perché è un ottimo piatto e per vedere le foto dei vari passaggi.

Risotto con piselli e stracchino

La primavera è una stagione di cambiamento e di buoni propositi. Molti dei quali riguardano solitamente la prova costume. C’è chi si prepara a rimettersi in forma per l’estate e chi coglie l’occasione per virare verso un’alimentazione più sana. Ma tra il dire e il fare, c’è di mezzo sempre il tempo. Viviamo sempre più di corsa e, indipendentemente da quel che dicono i nutrizionisti, è difficile introdurre tutti i macronutrienti e micronutrienti necessari in un singolo pasto. La ricetta di oggi l’ho pensata con l’idea di fornire un pasto completo dal punto di vista nutrizionale, che si prepara in pochissimo tempo. Insomma, un piatto molto interessante per le mamme in gravidanza e per coloro che devono tenere sotto controllo la glicemia con l’alimentazione (diabete di tipo 2 o diabete gestazionale).

Un risotto completo, sano ed equilibrato

Cominciamo dall’ingrediente principale: il riso. Ho scelto di usare la varietà vialone nano per 3 motivi:

  • il vialone nano è uno delle poche tipologie di riso che non necessita di tostatura. Tiene inoltre molto bene la cottura. In pratica è la miglior scelta possibile nel caso si intenda cuocere il riso in pentola a pressione;
  • il riso ha un indice glicemico che oscilla tra 60-70 e 120-130. La forbice è così ampia in funzione della varietà ed in funzione del tempo di cottura. Se andiamo a guardare le varietà, il vialone nano ed il carnaroli sono tra le tipologie di riso italiano ad indice glicemico più basso. Il che non guasta dal momento che in generale, una dieta caratterizzata da un carico glicemico basso, aiuta a prevenire obesità e diabete;
  • noi veneti siamo tradizionalmente molto legati a questa tipologia di riso.

Scelto il riso passiamo ai piselli. I bisi (in Veneto li chiamiamo così), oltre ad essere molto digeribili, sono ricchissimi di acido folico, vitamina C, calcio, ferro, magnesio e potassio; tutti micronutrienti molto importanti per lo sviluppo del feto. Inoltre, seppure non come gli altri legumi, i piselli sono ottima fonte di proteine di origine vegetale. L’ideale sarebbe usare i piselli freschi ma, almeno a casa nostra, abbiamo sempre i minuti contati. Come di solito consigliano i medici, usiamo quindi i piselli surgelati. Conviene invece evitare quelli in lattina, la salamoia di governo infatti finirebbe con il farci assumere più sale di quello necessario.

Per la mantecatura, ho calcato la mano con lo stracchino. Questo formaggio a pasta molle di breve stagionatura, oltre ad essere molto digeribile ci fornisce proteine ad alto valore biologico, moltissimo calcio e fosforo, vitamine del gruppo B e lipidi. Va insomma a completare il profilo nutrizionale di questo risotto, contribuendo fra l’altro ad abbassare l’indice glicemico dell’intero piatto. Ottimo quindi per coloro che soffrono un diabete di tipo 2 o per le donne in gravidanza con problemi di diabete gestazionale.

Nota. Questo risotto (o meglio, una sua variante) lo puoi preparare anche in una variante rossa, guarda la videoricetta!

Come preparare il risotto con piselli e stracchino.

Inizia con il soffriggere la cipolla.

Soffriggere la cipolla

A questo punto puoi tostare il riso qualche minuto. NB: se usi il vialone nano puoi omettere la tostatura.

Tostare il riso

Aggiungi quindi il brodo (o l’acqua in cui hai sciolto il dado da cucina). Chiudi il coperchio e cuoci 7 minuti (tempo variabile in funzione della tipologia di riso o pentola a pressione) a partire dal fischio.

Preparazione risotto con piselli e stracchino

Sfiata quindi la pentola, apri il coperchio e spegni il fuoco. Aggiungi quindi lo stracchino e mescola vigorosamente per mantecare il risotto.

Mantecatura risotto con piselli e stracchino

Impiatta il risotto e servilo. Buon appetito!

NB: in questo caso io ho guarnito il piatto con qualche fiocco di stracchino fresco. Se sei in gravidanza tuttavia ti sconsiglio di usare formaggi molli a crudo (quello utilizzato nella mantecatura non da problemi in quanto viene cotto). Sebbene infatti lo stracchino sia fatto con latte pastorizzato, a differenza del parmigiano è pur sempre un prodotto facilmente attaccabile dalla listeria. Quindi, nel caso (raro) di contaminazioni della filiera produttiva consumarlo crudo potrebbe esporti a un rischio facilmente evitabile.

Risotto con piselli e stracchino

La ricetta

Segui Mangia Bevi Godi su Pinterest

Risotto con piselli e stracchino

Un primo piatto particolarmente adatto per le donne in gravidanza e per chi sta seguendo un'alimentazione sana, varia ed equilibrata.
Piatto Primi
Cucina Italiana
Preparazione 10 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 20 minuti
Porzioni 2
Autore Gianni Polesello

Ingredienti

  • 200 g riso
  • 200 g piselli surgelati
  • 0,5 l brodo
  • 150 g stracchino
  • 1/2 cipolla
  • olio evo q.b.

Istruzioni

  1. Tritare molto finemente la cipolla e soffriggerla, con poco olio extravergine di oliva, nella pentola a pressione.

  2. Aggiungere il riso e tostarlo qualche minuto insieme al soffritto.

  3. Aggiungere i piselli surgelati ed il brodo (possibilmente caldo). Mescolare, chiudere il coperchio della pentola a pressione e cuocere per 7 minuti a partire dal fischio.

  4. Trascorsi i 7 minuti togliere il coperchio alla pentola ed eventualmente (se fosse troppo liquido), restringere il risotto.

  5. Spegnere il fuoco ed aggiungere lo stracchino. Mantecare un paio di minuti fino ad ottenere il livello di cremosità voluto.

  6. Impiattare e servire. Buon appetito!

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.