Totani fritti nella friggitrice ad aria

Una frittura vera nella friggitrice ad aria non è fisicamente possibile, ma questi anelli di totano fritti ci si avvicinano moltissimo. Vai subito alla ricetta e alla videoricetta oppure continua la lettura per le dritte e i trucchi che dovresti assolutamente conoscere!

totani fritti nella friggitrice ad aria

NB: mi piace dialogare con i miei lettori. Usa i commenti per dirmi che ne pensi della ricetta o per chiedermi spiegazioni se non ti è chiaro qualcosa 😉

Presentazione

totani fritti nella friggitrice ad aria

Sfatiamo subito un mito: la friggitrice ad aria non frigge! È fisicamente impossibile. Nella frittura vera abbiamo un fluido (l’olio) che trasmette il calore in modo brutalmente veloce. Nella friggitrice ad aria il fluido non c’è (o meglio, il fluido è l’aria) e la trasmissione del calore è infinitamente più lenta. Basta guardare il tempo di cottura per rendersene conto. I calamari fritti in modo tradizionale hanno un tempo di cottura che va dai 50 secondi al minuto e mezzo. I calamari fritti nella friggitrice ad aria hanno un tempo di cottura che va dagli 8 ai 15 minuti. Ciò non significa che i totani fritti nella friggitrice ad aria non siano buoni (in realtà sono buonissimi), semplicemente sono diversi da una frittura tradizionale

Fatta questa premessa, se vuoi una frittura tradizionale vai alla ricetta dei calamari fritti. Troverai indicato per filo e per segno tutti i trucchi per ottenere una frittura leggera e asciutta, meglio di quella del ristorante! Se invece vuoi un’alternativa diversa, ma altrettanto buona, senza odori e facile da realizzare nell’Air fryer, continua la lettura.

Trucchi fondamentali per evitare il mapazzone!

Iscriviti al mio canale Youtube
  • Trucco numero 1: asciuga! asciuga! asciuga! Devi asciugare i totani benissimo! La friggitrice ad aria, per quanto potente, è in partenza molto “spompa” rispetto all’olio bollente. Tutta l’acqua che lasci all’inizio sui totani la dovrà far poi evaporare la l’Airfryer. Più acqua rimane attaccata agli anelli, più tempo servirà per farla evaporare, più il risultato sarà deludente. Quindi non lesinare con la carta assorbente, ne servirà molta!
  • Trucco numero 2: usa la semola, non la farina! Questo vale per qualsiasi cosa tu intenda “friggere” nella friggitrice ad aria. La farina tende a formare una poltiglia appiccicosa che si asciuga a fatica e che fa attaccare fra loro gli anelli. Se gli anelli si attaccano tra loro, quando li stacchi vai a perdere la panatura. Il risultato è pessimo sia nel gusto che nell’estetica. Con la semola è tutta un’altra storia!
  • Trucco numero 3: aggiungi alla semola qualche cucchiaio di pangrattato. Darà colore e un po’ di texture alla panatura. Non troppo però, stiamo imitando una frittura, non una gratinatura. Grosso modo puoi considerare tre quarti di semola e un quarto di pangrattato.
  • Trucco numero 4: l’olio lo si mette in più passaggi! Dopo aver asciugato all’estremo gli anelli di totano trasferiscili in una ciotola, aggiungi un paio di cucchiai di olio di semi e mescola. Il velo d’olio permetterà alla panatura di attaccarsi. Una volta attaccata la panatura e trasferiti i totani nella friggitrice ad aria bisogna spruzzare un velo d’olio leggerissimo. Puoi utilizzare un classico spruzzino per olio oppure un nebulizzatore (vedi il mio su Amazon). Personalmente preferisco il nebulizzatore a pressione perché vaporizza meglio l’olio e permette di consumarne meno così da limitare le calorie. Nel mio 7 “pompate” di aria corrispondono a mezzo cucchiaio di olio nebulizzato. Dopo aver nebulizzato l’olio accendi la friggitrice ad aria e inizi la cottura. A metà cottura estrai i totani, agiti il cassetto per “mescolarli” e nebulizzi nuovamente l’olio. Quindi in totale, per 800 g di totani, io ho utilizzato 1-2 cucchiai di olio prima di mettere la panatura, mezzo cucchiaio nebulizzato dopo la panatura e mezzo cucchiaio a metà cottura.
  • Trucco numero 5: se gli anelli di totano sono molto grossi come quelli che ho usato io, fai prima 8-10 minuti di cottura a 180 °C e poi altri 5-10 minuti di cottura a 200 °C. Se imposti la friggitrice a 200 °C da subito c’è il rischio di bruciacchiare il pangrattato prima che la “frittura” sia ben asciutta e croccante. Se invece gli anelli di calamaro o totano sono sottili puoi impostare fin da subito 200 °C.

La ricetta degli anelli di totano fritti nella friggitrice ad aria

totani fritti nella friggitrice ad aria
4.67 da 6 voti
Stampa

Totani fritti nella friggitrice ad aria

Un secondo di pesce leggero e facile da realizzzare con cottura nella friggitrice ad aria.
Piatto Secondi
Cucina Italiana
Keyword friggitrice ad aria, totani
Preparazione 15 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 30 minuti
Porzioni 4
Calorie 350 kcal
Autore Gianni Polesello (https://www.mangiabevigodi.it)

Ingredienti

  • 800 g anelli di totano
  • 6-10 cucchiai semola
  • 2-3 cucchiai pangrattato
  • olio di semi q.b.
  • sale q.b.

Istruzioni

  1. Lavare e asciugare molto bene con carta assorbente gli anelli di totano. L’asciugatura è importantissima e non bisogna lesinare con il consumo di carta assorbente.
    asciugare gli anelli di totano con la carta assorbente
  2. Trasferire gli anelli di totano in una ciotola, aggiungere uno o due cucchiai di olio e mescolare molto bene per distribuire l’olio su tutta la superficie.
    ungere i totani
  3. Preparare una panatura composta per tre quarti da semola e un quarto da pangrattato. Rotolare gli anelli di totano nella panatura e trasferirli quindi nel cassetto della friggitrice ad aria (vedi la mia su Amazon).

    cospargere i totani con la panatura di semola e pangrattato
  4. Spruzzare i totani con un nebulizzatore a pressione per olio (vedi su Amazon). Cuocere per 8-10 minuti a 180 °C.

    spruzzare i totani di olio con un nebulizzatore
  5. Estrarre il cassetto della friggitrice ad aria e agitare per “mescolare” i totani. Spruzzare un po’ d’olio con il nebulizzatore e continuare la cottura per altri 5-10 minuti a 200 °C.
    agitare gli anelli di totano nella friggitrice ad aria
  6. Quando la panatura apparirà croccante e dorata fermare la cottura e regolare di sale.
    salare i totani fritti nella friggitrice ad aria
  7. Trasferire nei piatti e servire.
    totani fritti nella friggitrice ad aria

LINK SPONSORIZZATI

Video ricetta

Potrebbero interessarti anche...

12 risposte

  1. Mary ha detto:

    5 stars
    sono davvero invitanti 🙂 Ho notato che tu a differenza di altri non usi il foglio di carta da forno sotto, non ti trovi?

    • Gianni ha detto:

      Grazie Mary 🙂 No, trovo che fermi la circolazione d’aria e le cose si croccantizzano di meno. Comunque anche se il cestello si sporca basta lasciarlo a bagno 5 minuti in acqua calda e viene via subito con una passata di spugna non abbrasiva 🙂

  2. Micol ha detto:

    5 stars
    Sembrano fritti davvero, una bontà! ..ma posso usare gli anelli direttamente surgelati o devo per forza di cose scongelarli prima?

    • Gianni ha detto:

      Grazie mille Micol 🙂 No, devi assolutamente scongelarli prima, altrimenti in cottura rilasciano acqua e non diventano belli croccanti fuori.

  3. Mattia ha detto:

    5 stars
    Si può mettere la panatura in un sacchetto per alimenti così da agitare gli anelli dentro e sporcare meno?

    • Gianni ha detto:

      Ni… ho notato che passandoli uno per uno è più facile far aderire la panatura su tutta la superficie degli anelli. Quindi se hai anelli di grandi dimensioni come quelli che ho usato io conviene passarli nella panatura uno alla volta, altrimeni se sono troppi e diventa una seccatura farlo, allora ok al sacchetto 🙂

  4. Luciana ha detto:

    4 stars
    Sembrano ottimi ma non li hai cotti troppo? ho sempre saputo che calamari, seppie e totani vanno cotti solo pochi minuti…

    • Gianni ha detto:

      Grazie 🙂 In linea di massima è vero quello che dici, ma questi fornetti ventilati sono un po’ “spompi”. Se li lasci pochi minuti la panatura non fa in tempo a dorarsi…

  5. KatyP81 ha detto:

    5 stars
    Li ho fatti ieri sera seguendo per filo e per segno le tue indicazioni. Assolutamente PERFETTI! Grazie 🙏

  6. LaMary81 ha detto:

    4 stars
    Molto interessante… Se volessi fare i calamari fritti nella friggitrice ad aria come faccio? Intendo i calamari interi, non quelli ad anello. Thanks

    • Gianni ha detto:

      Grazie a te del commento 🙂 Puoi adottare lo stesso procedimento. Ti consiglio però in quel caso di utilizzare calamari scongelati. Il processo di congelamento e successivo scongelamento li intenerisce 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valutazione ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.