Trota al forno con patate | Mangia Bevi Godi - Blog di cucina e ricette

Trota al forno con patate

Uno dei modi più semplici e saporiti per preparare le trote consiste nel cucinarle al forno con le patate. Vai subito alla ricetta stampabile oppure continua la lettura per vedere le foto dei vari passaggi.

Trota al forno con patate

Quando ero ragazzino, adoravo andare a pescare. Non abitando vicino al mare, dovevo limitarmi a pescare specie ittiche d’acqua dolce ed una delle prede più ambite era la trota. Grazie alle pescate settimanali, alle gare di pesca e alle domeniche nei laghetti, il congelatore era sempre pieno di pesce. Una delle ricette che mia mamma usava più spesso per le trote era quella di oggi. Le patate, cucinate così, diventano particolarmente saporite ed è difficile stabilire se sia più buona la trota o le patate che la accompagnano.

Come si prepara la trota al forno con patate

Affettate molto sottilmente mezza cipolla. Disponete quindi le rondelle ottenute sul fondo di una teglia da forno.

Teglia da forno ricoperta con cipolla tagliata a rondelle

Tagliate a fettine (sottilissime) un paio di patate e disponetele sopra la cipolla affettata. Aggiungete quindi una decina di pomodorini tagliati a quarti, cospargete con spezie miste per pesce e versatevi sopra un filo d’olio.

Teglia da forno ricoperta con un letto di patate e pomodorini

Pulite il pesce e asciugatene bene l’interno. Inserite nella pancia uno spicchio d’aglio, una noce di burro ed un cucchiaino di spezie miste per pesce. Disponete quindi le trote nella teglia ed infornate in forno statico preriscaldato a 200 °C per circa 30-40 minuti.

Preparazione trota al forno con patate

Sfornate, impiattate e servite. Buon appetito!

Trota al forno con patate

NOTE:

  • Le patate si cucinano in 30 minuti solamente se sono tagliate molto sottili. Se le preferite tagliate un po’ più grosse (4 o 5 millimetri) infornate prima la teglia con solo patate, cipolla e pomodorini. Successivamente, dopo circa 20 minuti, estraete la teglia dal forno, aggiungete le trote e reinfornate per altri 30 minuti. In questo modo sarete sicuri che le patate siano cotte.
  • La trota è un pesce molto versatile, si presta benissimo per primi piatti come questo o ad essere preparata al forno in crosta (vedi la variante con zenzero e lime e quella con parmigiano e semi di sesamo).
  • Questa specie ittica è particolarmente adatta all’alimentazione delle donne in gravidanza. Si tratta infatti di uno dei pesci con più basso contenuto di mercurio e le sue carni sono un ottima fonte di proteine ad alto valore biologico.

Curiosità

Se avete un pescatore in famiglia, potreste avere la fortuna di cucinare una trota fario o una trota marmorata. In caso contrario sappiate che la quasi totalità delle trote vendute nei banchi delle pescherie sono trote iridee allevate in italia. Riguardo alla qualità dell’allevamento potete stare tranquilli, come ho spiegato più ampiamente qui, questi pesci non sopravvivono in acque inquinate. Per forza di cose quindi si tratta di un pesce dalle carni salutari.

Al momento dell’acquisto il pescivendolo vi chiederà se preferite la trota salmonata o quella normale. Sappiate che, indipendentemente dal colore delle carni, si parla della stessa specie ittica (trota iridea). L’unica differenza tra le due “varietà” sta nel mangime che il pesce ha mangiato quando era in vita. I mangimi delle trote salmonate infatti sono addizionati con astaxantina. Questo carotenoide ottenuto dal krill (insieme di minuscoli crostacei che costituiscono lo zooplancton di cui si nutrono le balene) fa si che le carni del pesce acquisiscano una colorazione tendente all’arancione. Dal momento che il sapore è lo stesso, personalmente compro sempre trote dalle carni bianche visto che costano qualche euro al kg in meno. Se comunque preferite le carni arancioni perché vi ricordano il salmone, sappiate che non c’è nulla di pericoloso o “innaturale” nell’astaxantina. Al contrario, si tratta di una molecola con proprietà antiossidanti, utile fra l’altro per ridurre l’infertilità maschile. In natura è contenuta nei crostacei ed è la responsabile della colorazione rossa dei gamberi o delle aragoste.

La ricetta

Segui Mangia Bevi Godi su Pinterest

Trota al forno con patate

Un secondo piatto a base di pesce d'acqua dolce semplice ed economico.
Preparazione 10 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 40 minuti
Porzioni 2
Autore Gianni Polesello

Ingredienti

  • 2 trote
  • 2 patate
  • 2 spicchi aglio
  • 10 pomodorini
  • 1/2 cipolla
  • aromi per pesce
  • sale

Istruzioni

  1. Affettare molto sottilmente la cipolla e le patate. Tagliare in quarti i pomodorini.
  2. Cospargere il fondo di una pirofila con uno strato di cipolla affettata. Coprire quindi con uno strato di fettine di patate e qualche manciata di pomodorini tagliati a spicchi.
  3. Cospargere il letto di patate con un misto di spezie per pesce ed un filo d’olio.
  4. Aggiungere le trote ed infornare per circa 30 minuti a 200 °C.
  5. Sfornare, impiattare e… buon appetito!

Note

Le patate saranno cotte in 30 minuti solamente se tagliate ad uno spessore di pochi millimetri. Se le preferite un po’ più spesse (più di 4-5 millimetri) conviene infornare prima la teglia con solo patate, cipolla e pomodorini. Successivamente, dopo circa 20 minuti di cottura, è possibile aggiungere le trote. In questo modo sia il pesce che gli ortaggi saranno cotti contemporaneamente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *