Spaghetti con le cape tonde – Il meglio della cucina veneziana nel piatto!

Gli spaghetti con cape tonde (dette anche cuore di laguna o cuore edule) sono una specialità della cucina veneziana. Ecco come prepararli nel modo migliore.

Spaghetti con le cape tonde

Vai subito alla ricetta oppure continua la lettura per la presentazione del piatto!

NB: la tua opinione è molto importante per me! Usa i commenti per dirmi che ne pensi della ricetta e, se ti è piaciuta, non dimenticare di condividerla nei social (trovi gli appositi pulsanti di condivisione in fondo all’articolo).

Presentazione

Spaghetti con le cape tonde

Il mio pescivendolo di fiducia, oltre ai cannolicchi, alle tradizionali peverasse (vongole comuni) e ai caparossoli (vongole veraci), ha spesso in vendita le cape tonde (o cappe tonde). Questi molluschi (Cerastoderma glaucum) hanno delle carni davvero squisite e, pur essendo simili nella forma, hanno un sapore molto diverso rispetto alle vongole. Il gusto di questi bivalvi è uno straordinario mix tra dolcezza e salinità e non mi stupisce che siano anche chiamate cuore di laguna; le cape tonde ne racchiudono infatti tutto il sapore. Sfortunatamente questo prodotto della pesca non è molto conosciuto al di fuori del territorio che ha subito l’influenza della serenissima repubblica e, per la verità, non si vede spesso nemmeno nei ristoranti veneziani. Se ti capita di visitare Venezia e noti le cappe tonde in menù, non perdere l’occasione per provarle, ti assicuro che non te ne pentirai!

Se ti capita invece di imbatterti in questo mollusco in pescheria, comprale subito prima che qualcun’altro se ne accorga e te le “rubi”. L’unico avvertimento in questo caso è che dovrai farle spurgare molto bene dalla sabbia perché ho notato che ne contengono spesso molto di più rispetto alle tradizionali vongole. Nulla di difficile in ogni caso, è sufficiente seguire alla lettera questa guida su come pulire le vongole e vedrai che non avrai problemi.

Come preparare gli spaghetti alle cape tonde

Spaghetti con le cappe tonde

Un primo piatto di pesce tipico della cucina veneziana che ricorda i tradizionali spaghetti alle vongole nella forma, ma non nel gusto.
Piatto Primi
Cucina Italiana
Keyword Cape tonde, cappe tonde, pasta, pasta con le cape tonde, primi di pesce, primi piatti, spaghetti con le cape tonde
Preparazione 10 minuti
Cottura 9 minuti
Porzioni 2
Calorie 500 kcal
Autore Gianni Polesello (www.mangiabevigodi.it)

Ingredienti

  • 200 g spaghetti n. 7
  • 500 g cape tonde
  • 2 spicchi aglio
  • 2-3 cucchiai prezzemolo tritato
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale q.b.

Istruzioni

  1. Almeno 12 ore prima dell’inizio della preparazione spurgare le cape tonde in una ciotola contenente 36-37 grammi di sale per litro di acqua (vedi anche la guida su come spurgare le vongole).

    Spurgare le cape tonde
  2. Preparare un’emulsione a base di 2-3 cucchiai di prezzemolo tritato, 1 spicchio d’aglio spremuto e abbondante olio extravergine di oliva.
    Emulsione di aglio, olio e prezzemolo
  3. Soffriggere qualche minuto uno spicchio d’aglio tagliato a metà in una padella di alluminio non antiaderente a bordi alti (le valve dei molluschi tendono a graffiare i rivestimenti antiaderenti).
    Spicchi d'aglio a soffriggere in padella di alluminio
  4. Alzare la fiamma e trasferire le cape tonde nella padella. Coprire subito la padella e cuocere fino a che i molluschi non si aprono (circa 3 minuti). Spegnere quindi il fuoco e trasferire immediatamente tutti i molluschi in una ciotola che dovrà essere subito coperta per non far seccare le cape tonde.
    Cucinare Cerastoderma glaucum in padella di alluminio
  5. Dopo aver trasferito le cappe tonde nella ciotola, nella padella sarà rimasto un abbondante “brodo” costituito dall’olio del soffritto e dall’acqua salata rilasciata dai molluschi. Coprire per non farlo evaporare.
    "Brodo" rilasciato nella cottura delle cappe tonde in padella di alluminio
  6. Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua poco salata (meno della metà del sale che normalmente utilizzeresti) per metà del tempo di cottura. Trascorso metà del tempo di cottura trasferire gli spaghetti nella padella con il “brodo” rilasciato dai molluschi e continuare a cuocere la pasta come se fosse un risotto (aggiungendo acqua di cottura al bisogno). Non appena gli spaghetti saranno al dente unire l’emulsione di aglio, olio e prezzemolo precedentemente preparata.

    Cottura degli spaghetti con le cape tonde in una padella di alluminio con la tecnica della pasta risottata
  7. Impiattare in piatti fondi aggiungendo sopra gli spaghetti le cape tonde precedentemente messe da parte insieme alla piccola quantità di “brodo” che si sarà formato sul fondo della ciotola dove erano contenuti i molluschi cotti.
    Spaghetti con le cape tonde

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Mirko Lavina ha detto:

    Vista così mi sembra meglio di quella co le bevarasse.

    • Gianni ha detto:

      Ha un sapore diverso,
      Personalmente preferisco il gusto delle cape tonde rispetto alle vongole ma si tratta di gusti personali 🙂

  2. Paola Nobile ha detto:

    Deve essere un piatto buonissimo, da provare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.