Torta salata con radicchio di Treviso e taleggio

Cerchi una ricetta per una torta salata con il radicchio di Treviso? Questa è molto facile e veloce da preparare. Le foglie di spadone intere, disposte a raggiera, la rendono scenografica e perfetta per essere servita anche come antipasto. Vai subito alla ricetta stampabile oppure continua la lettura per vedere le foto dei vari passaggi e saperne un po’ di più sul piatto.

Torta salata con radicchio di treviso e taleggio

Lo spadone: l’ortaggio simbolo di Treviso.

Il radicchio di Treviso sta a noi trevigiani come le puntarelle stanno ai romani. Una delle cose belle di questo ortaggio, è l’estrema polivalenza. Si può utilizzare ovunque, dagli antipasti ai contorni, passando anche per i primi, secondi e dolci. Si, anche nei dolci, non l’avete mai visto il panettone al radicchio? Io lo utilizzo spessissimo in cucina, tuttavia non avevo mai provato ad inserirlo in una torta salata. Con la ricetta di oggi ho voluto rimediare a questa mancanza.

NOTA: Potrebbero interessarti anche queste ricette:

Segui Mangia Bevi Godi su Pinterest

Qualche accorgimento nella preparazione della torta salata

Radicchio trevigiano e taleggio si sposano benissimo insieme! Li ho quindi scelti come ingredienti principali. Come base della preparazione ho preparato un classico soffritto di porro. Quanto alla torta, si tratta di una quiche semplicissima. Prestate solo attenzione a:

  • disporre le foglie a raggiera lasciando all’esterno le parti bianche (e tagliate di netto), così da ricoprirle con la pasta sfoglia (o brisée). Del resto anche l’occhio vuole la sua parte;
  • forellare la pasta sfoglia con i rebbi della forchetta prima di farcire la torta salata. Questa operazione è superflua se si usa la pasta brisée;
  • ricoprire il fondo della pasta sfoglia con un paio di cracker sbriciolati grossolanamente. Assorbiranno l’umidità in eccesso;
  • asciugare bene la farcitura in padella. In caso contrario la base della torta risulterà molle. Attenzione inoltre con gli stampi di vetro. Tendono infatti a trattenere l’umidità. Se, come me, utilizzate i classici stampi da crostata trasparente, a fine cottura estraete la torta e passatela qualche minuto in forno (calore dal basso) senza stampo. La consistenza del fondo ne gioverà.
Preparazione torta salata con spadone

Dopo aver stufato il porro con i pezzetti di radicchio, aggiungere le foglie intere e cuocerle coperte pochi minuti allo scopo di ammorbidirle.

Disporre la pasta sfoglia nello stampo

Un paio di cracker sbriciolati andranno ad assorbire l’umidità in eccesso. Non dimenticatevi di forellare la pasta sfoglia con i rebbi di una forchetta.

Preparazione torta salata con radicchio di Treviso

Disporre all’esterno la parte più fibrosa delle foglie del radicchio. In questo modo potrete nasconderle chiudendoci sopra i margini del disco di pasta frolla.

Torta salata con radicchio di Treviso e Taleggio

Ricetta

Torta salata con radicchio di Treviso e Taleggio
5 da 1 voto
Stampa

Torta salata con radicchio di Treviso e taleggio

Un antipasto sfizioso perfetto per dare il via a una cena a base del celebre spadone.

Ingredienti

  • 1 disco pasta sfoglia (oppure pasta brisée)
  • ½ porro
  • 1 radicchio di Treviso tardivo
  • 100 g taleggio
  • 2 uova
  • 125 ml panna da cucina
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 2 cracker

Istruzioni

  1. Lavare le verdure. Tagliare a rondelle il porro e a pezzettini le foglie del radicchio di Treviso. Conservare 10-15 foglie intere (serviranno per decorare la torta). Tagliare a cubetti il taleggio.
  2. Soffriggere il porro in una padella. Quando inizia ad appassirsi aggiungere le foglie di radicchio tritate. Cuocere una decina di minuti mescolando il tutto di tanto in tanto. Aggiungere infine le foglie intere, coprire con il coperchio, e farle appassire qualche minuto.
  3. Mescolare 2 uova con 125 ml di panna. Salare e pepare secondo il proprio gusto.
  4. Stendere la pasta sfoglia in uno stampo per crostate, forellare il fondo con i rebbi di una forchetta e cospargerlo con un paio di cracker sbriciolati.
  5. Trasferire il radicchio e il porro precedentemente stufati sopra la base della torta. Aggiungere quindi il taleggio tagliato grossolanamente. Aggiungere le foglie di radicchio disponendole a raggera (i ciuffi al centro). Cospargere infine con la miscela di uova sbattute con la panna.

  6. Infornare 25-30 minuti a 200 °C.
  7. Sfornare e servire. Buon appetito!

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Segreteria Ironica ha detto:

    La trovata dei cracker non la sapevo proprio sei sempre super tecnico 😉 bravissimo

    • Gianni ha detto:

      Grazie 🙂 Altro che super tecnico. Qui è farina del sacco di mia mamma che quando andavo all’università, se avevo cene in programma, mi ricordava ogni volta di mettere i cracker sul fondo delle torte 🙂

  2. Beatrice ha detto:

    Ottimo suggerimento quello dei cracker! E bellissima questa torta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *