Branzino all’acqua pazza

Cerchi un modo facile per cucinare il branzino in padella? La risposta si chiama branzino all’acqua pazza! È squisito e pronto in pochi minuti

branzino all'acqua pazza

Indice

Cucinare il branzino nel fornetto padella (tipo fornetto Berni o Sphera) o in padella: la ricetta

Branzino all’acqua pazza in padella (o fornetto padella doppia)

Il branzino all’acqua pazza viene benissimo nel fornetto padella doppia, ma si può fare senza problemi in una qualsiasi padella capiente con coperchio.
Piatto Secondi
Cucina Italiana
Keyword branzino, spigola
Preparazione 10 minuti
Cottura 20 minuti
Tempo totale 30 minuti
Porzioni 2
Calorie 400 kcal
Autore Gianni Polesello (https://www.mangiabevigodi.it)

Ingredienti

  • 2 branzini
  • 300 g pomodorini
  • 1/2 bicchiere vino
  • 1 spicchio aglio
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.

Istruzioni

LINK SPONSORIZZATI

  1. Soffriggere uno spicchio d’aglio tagliato a metà e i gambi del prezzemolo in una padella o in una padella fornetto (vedi la mia su Amazon).

    soffriggere aglio e gambi prezzemolo
  2. Aggiungere i branzini e tenere il fuoco al minimo. Nel frattempo tagliare a metà i pomodorini.
    cottura branzini in padella fornetto
  3. Aggiungere mezzo bicchiere di vino, mezzo bicchiere di acqua, i pomodorini tagliati un po’ di sale. Coprire la padella con il coperchio (oppure chiudere il fornetto) e cuocere per 10-15 minuti a fiamma medio bassa.
    aggiungere il vino
  4. Trascorsi 10-15 minuti scoprire la padella e controllare la cottura del pesce. Quando il pesce è quasi pronto lasciare scoperta la padella (o il fornetto) e far evaporare i liquidi fino alla densità desiderata. Aggiungere infine un po’ di prezzemolo tritato. NB: nel pesce all’acqua pazza il sughetto deve rimanere piuttosto liquido e brodoso (perfetto per farci poi scarpetta).
    cottura branzino all'acqua pazza
  5. Servire il branzino all’acqua pazza accompagnandolo con fette di pane casereccio con cui “fare scarpetta”
    branzino all'acqua pazza

LINK SPONSORIZZATI

Video ricetta

Note

Le prime volte, finché non ci si è fatti l’occhio, un buon sistema per capire se il pesce è cotto consiste nell’afferrare la pinna anale del pesce e tirare. Se non si stacca il pesce è ancora crudo, se si stacca con un po’ di resistenza è quasi pronto. Se si stacca facilmente il pesce è decisamente cotto.

NB: mi piace dialogare con i miei lettori. Usa i commenti per dirmi che ne pensi della ricetta o per chiedermi spiegazioni se non ti è chiaro qualcosa 😉

Consigli

branzino all'acqua pazza
  • Utilizza i gambi più rigidi del prezzemolo fin da subito nel soffritto, aggiungeranno sapore. Il trito di prezzemolo aggiungilo invece solamente alla fine.
  • Taglia solamente le pinne pettorali del branzino. Le pinne anali sono comode per capire se il pesce è cotto (vedi indicazioni sulle note della ricetta). Le pinne dorsali sono invece comode quando si deve deliscare il pesce nel piatto.
  • Se non hai mai pulito la spigola prima d’ora, potrebbe tornarti utile la mia guida su come pulire il pesce!

Varianti e alternative

  • Per dare più sapore puoi aggiungere olive nere, olive taggiasche oppure capperi.
  • Puoi utilizzare sia pomodorini datterino che ciliegino. Puoi variare la quantità di vino nella ricetta.
  • Puoi sostituire la spigola con l’orata (in questo caso vai alla ricetta dell’orata all’acqua pazza).

Vuoi un’alternativa? Prova il branzino alla moscovita o il branzino alla griglia!

Che vino abbinare al branzino all’acqua pazza

Valgono le stesse regole che ho espresso nella ricetta dell’orata all’acqua pazza. Abbiamo un condimento dalla connotazione acida (data da vino e pomodorini). L’ideale è quindi abbinare un bianco dotato di una discreta morbidezza così da contrastare l’acidità. L’ideale è uno Chardonnay.

Domande frequenti (FAQ)

branzino all'acqua pazza
Posso omettere il vino?

Puoi ometterlo ma perderesti molto del sapore che caratterizza questa preparazione. Io non te lo consiglio.

Non ho la padella fornetto, posso fare senza?

Si. Puoi fare la ricetta utilizzando una comune padella capiente con coperchio.

Come faccio a capire se la spigola è cotta?

Afferra la pinna anale e tirala. Se si stacca facilmente il pesce è cotto. Se non si stacca deve cuocersi ancora a lungo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valutazione ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.